Venerdì 14 Giugno 2024

Fontecchio show trascina Utah sui campioni

Vittoria dei Jazz su Golden State, l’ultimo canestro è dell’azzurro

Migration

Mentre il ct Pozzecco incassa nell’incontro con Paolo Banchero l’apertura del fenomeno italiano a vestire la maglia azzurra, un azzurro del presente si fa notare nel campionato Nba: Simone Fontecchio. Davanti alla delegazione della Nazionale italiana sbarcata negli Usa per corteggiare l’asso di Orlando, il pescarese mette a segno la sua miglior prestazione nella Nba con la schiacciata in contropiede che regala la vittoria in rimonta ai suoi Utah Jazz sui Golden State Warriors, campioni in carica. Fontecchio ha chiuso con 18 punti in 20 minuti, 610 dal campo e soprattutto una schiacciata che a 1.4 secondi dalla sirena regala agli Utah Jazz il canestro che vale sorpasso e vittoria. Oggi potrà festeggiare il suo ventisettesimo compleanno con la delegazione azzurra giunta a Salt Lake City dopo aver incontrato Banchero a Orlando.

Fontecchio ha portato a casa il pallone della partita. "Non so ancora dove lo metterò, devo tenerlo lontano da mia figlia. O magari ci giocherà lei – scherza nella prima conferenza stampa post partita - Quando ho saputo che sarei arrivato in NBA ero felice a prescindere di poter far parte di una franchigia, di essere parte del roster dei Jazz. Sapevo che ci sarebbero state delle difficoltà, che avrei dovuto fare tanti cambiamenti, avrei dovuto adattare il mio stile di gioco, affrontare delle regole diverse. Ma ero e sono pronto a restare concentrato, a superare dei momenti non semplici, mantenendo sempre un atteggiamento positivo e propositivo".

Quanto a Banchero, ha realizzato 10 dei suoi 23 punti all’overtime e Orlando ha interrotto la striscia perdente dopo un tempo supplementare i Clippers.