Mercoledì 22 Maggio 2024

Ferron salvo grazie a un muretto

Il francese è rimasto appeso al parapetto come in un film. Ciccone vince in volata. nella Vuelta Valenciana

Migration

È il giorno del ciclismo italiano, che con Giulio Ciccone conquista alla Vuelta Valenciana la terza vittoria della stagione, ma è anche il giorno della grande paura: all’Etoile de Bessegges, in Francia, nella maxicaduta che ferma la tappa a 24 chilometri dal traguardo, il francese Valentin Ferron vola dal ponticello dell’incidente ed evita di precipitare di sotto aggrappandosi al parapetto. Ai soccorritori la scena che si presenta è impressionante: il ciclista della TotalEnergies, 24 anni, vincitore di una tappa al Delfinato lo scorso anno, è sospeso nel vuoto, a un’altezza pericolosa per quanto non eccessiva, e si regge con entrambe le braccia alla spalletta del ponte. Dei coinvolti nella caduta, avvenuta dopo un tratto in discesa, Ferron non è quello che sta peggio: il referto medico parla di lievi ferite superficiali, oggi ripartirà. La tappa è stata fermata e annullata: la mancanza di ambulanze, tutte impegnate sul luogo della maxicaduta, non avrebbe garantito la sicurezza dei corridori. Alla Vuelta Valenciana, rompe il ghiaccio Giulio Ciccone, che piazza il guizzo vincente sul britannico Geoghegan Hart e sullo spagnolo Bilbao.

a. c.