Venerdì 14 Giugno 2024
FILIPPO MONETTI
Sport

Lazio sconfitta in Conference League, vince l'AZ Alkmaar 1-2

Biancocelesti rimontati, dopo il vantaggio di Pedro, i gol di Pavlidis e Kerkez

Lazio sconfitta in Conference League

Lazio sconfitta in Conference League

Roma, 7 marzo 2023 - La Lazio si fa rimontare un gol di vantaggio e perde in casa l’andata degli ottavi di finale di Conference League. Al vantaggio di Pedro al 18’ infatti rispondono gli olandesi con i gol di Pavlidis allo scadere del primo tempo e il raddoppio di Kerkez al 62’. Ora diventa molto complicato il passaggio del turno della squadra di Sarri, costretta a vincere in Olanda per continuare ad inseguire il trofeo.

 

 

Primo Tempo

La Lazio approccia benissimo la partita e ci mette appena due minuti a trovare la prima conclusione. Zaccagni supera Sugawara sull’out di destra, crossa un pallone preciso a centro dove c’è Milinkovic-Savic che colpisce con il sinistro di contro balzo, ma il tiro si perde sul fondo. Al 5’ altra occasione biancoceleste. Scorribanda di Lazzari sulla fascia destra che semina i difensori, palla messa rasoterra a cercare il movimento di Felipe Anderson sul primo palo, ma l’anticipo di Goes in scivolata evita il vantaggio dei padroni di casa. Minuto numero 15 e Lazzari prova a fare tutto da solo. Cavalcata di circa 60 metri dell’esterno italiano, che arriva anche alla conclusione dal limite dell’area, ma il pallone si perde alto sopra la traversa del portiere australiano dell’AZ Alkmaar. Ma il gol laziale è solo rimandato, precisamente al minuto 18. Felipe Anderson recupera un pallone nella propria metà campo e alimenta l’azione offensiva servendo Zaccagni sulla sinistra. L’ex Verona accelera, arrivando sul lato corto dell’area di rigore: cross di sinistro ad anticipare i difensori, che in mezzo all’area trova Pedro che col sinistro al volo non lascia scampo a Matt Ryan. Ancora Lazio al 26’ con Pedro che viene premiato da Felipe Anderson, lo spagnolo arriva alla conclusione, respinge con i pugni Ryan. Bisogna aspettare fino al 30’ per vedere la prima palla gol per gli olandesi. Dopo un pallone respinto Karlsson dalla lato corto dell’area alla destra di Maximiano punta Casale e riesce a crossare, trovando la deviazione di Mijnans, che colpisce Cataldi, facendo poi sbattere il pallone sul palo alla destra del portiere portoghese della Lazio. Lo spavento fa abbassare la Lazio e prendere campo agli ospiti. Sono le prove per il pareggio dell’AZ Alkmaar, che arriva al 45’. Errore in fase di costruzione di Milinkovic-Savic che regala il pallone alla formazione ospite. Karlsson conduce il pallone all’interno dell’area biancoceleste, arriva sul fondo e mette una palla deliziosa al centro per Pavlidis che con l’esterno la mette sotto la traversa, punendo un incolpevole Maximiano. Il greco realizza così a sua rete numero 17 in questa stagione, miglior realizzatore per gli ospiti. La squadra di Maurizio Sarri però non ci sta e cerca nei minuti di recupero della prima frazione il gol del nuovo vantaggio. Luis Alberto scambia con Pedro che si appoggia su Milinkovic-Savic. Il serbo controlla e calcia da fuori area un missile che il portiere australiano dell’AZ devia prontamente sulla traversa, scongiurando il nuovo vantaggio biancoceleste negli ultimi istanti di primo tempo.

Secondo Tempo

Nella ripresa un cambio nella Lazio, esce Casale che aveva accusato un problema alla spalla dopo un contrasto nella propria metà campo con un attaccante avversario. Al suo posto c’è Romagnoli. Partono però forte gli ospiti che prendono campo. Prima è un’imbucata all’indirizzo di Kerkez a spaventare i capitolini, con il giocatore scuola Milan a non riuscire a colpire il pallone verso la porta di Maximiano. Due minuti dopo altra palla persa da Milinkovic-Savic che libera al tiro Odgaard, la cui conclusione viene però smorzata in calcio d’angolo. Al 52’ la reazione della Lazio con la giocata di Luis Alberto che trova Felipe Anderson in zona tiro. Il brasiliano si libera spostandosi il pallone sul destro e calciando all’indirizzo della porta difesa da Ryan. La conclusione però è debole e non impensierisce il portiere australiano. Altra occasione per la Lazio, ancora Luis Alberto ad inventare in zona offensiva. Lo spagnolo scarica su capitan Milinkovic-Savic che sterza e calcia in porta, ma ancora una volta il tiro è debole, para l’estremo difensore dell’AZ Alkmaar. Al minuto numero 62, la formazione ospite completa la rimonta. Altro errore biancoceleste a centrocampo, con Pedro che perde il pallone in mezzo a due avversari. Kerkez trova Karlsson all’interno dell’area che alimenta l’azione offensiva olandese. Casale perde per un istante l’inserimento proprio di Kerkez che dopo lo stop, trafigge Maximiano con un diagonale rasoterra che buca le gambe dell’estremo difensore laziale per il 1-2 in favore del’AZ Alkmaar. Lazio che subisce il contraccolpo del gol e rischia di subire anche la terza rete, che rischierebbe di compromettere ulteriormente la partita di ritorno e il passaggio del turno. Sbandata difensiva da parte degli aquilotti che permettono a Karlsson di calciare verso la porta, ma Lazzari mura la conclusione dell’esterno ospite. Al 70’ altri due cambi per Sarri: fuori Pedro e Cataldi, al loro posto entrano l’autore del gol vittoria contro il Napoli, Vecino, e Cancellieri. La partita si fa più fisica e arrivano i primi gialli dell’incontro all’indirizzo di due giocatori dell’AZ Alkmaar: prima Clasie al 72’, poi Kerkez al 74’. I due gialli però sono intervallati da una grande occasione della Lazio, non sfruttata da Felipe Anderson. Presa difettosa di Ryan che spalanca la porta a Felipe Anderson che però spreca calciando alto sopra la traversa. Minuto 76 e altra grande occasione per la squadra di Sarri. Stavolta è Luis Alberto a divorarsi il 2-2. Felipe Anderson inventa sull’out di destra, pallone messo al centro per lo spagnolo che però viene murato dal capitano degli ospiti Clasie. Altra occasione sui piedi di Felipe Anderson che prova ad aprire il piattone per piazzare il pallone, ma la conclusione non trova lo specchio della porta difesa da Matt Ryan. Dopo l’ennesimo errore in attacco da parte della Lazio, con Milinkovic-Savic che svirgola il pallone sugli sviluppi di un calcio d’angolo battuto da Luis Alberto, l’AZ cambia. Quattro cambi per il tecnico Pascaal Jansen: rientro per De Wit dopo l’infortunio, insieme a lui subentrano Meerdink, van Brederode e Mihailovic, lasciano il campo i due goleador Kerkez e Pavlidis, oltre a Karlsson e Odgaard. Nel recupero c’è una sola vera occasione per la Lazio con la conclusione dal limite di Vecino, parata da Ryan senza troppe complicazioni. La partita si conclude dunque sul 1-2 in favore dell’AZ Alkmaar, con Sarri ammonito allo scadere a pochi secondi dal termine dell’incontro. Si fa difficile ora il passaggio del turno per la Lazio che dovrà vincere in trasferta su un campo caldissimo come quello di Alkmaar per continuare il proprio percorso in Europa League. Con due gol di scarto o più i biancocelesti passeranno direttamente il turno, mentre con una vittoria per un solo gol di scarto varrebbe i supplementari ed eventualmente i rigori.