L'esultanza di Insigne dopo il gol (Ansa)
L'esultanza di Insigne dopo il gol (Ansa)

Napoli, 21 gennaio 2020 -  Nell'appuntamento più atteso rinasce il Napoli, che batte la Lazio grazie al gol siglato al 2' da Insigne e stacca il pass per la semifinale di Coppa Italia, dove incontrerà la vincente del confronto tra Inter e Fiorentina. Tra rossi (fuori Hysaj e Leiva) e tanti legni colpiti da entrambe le compagini, la partita si è dimostrata avvincente e alla fine ha premiato la generosità degli azzurri, che si confermano di altro spessore nelle competizioni a eliminazione diretta.

Napoli-Lazio 1-0, rivivi la diretta

NERVI ALLE STELLE - Partenza di fuoco al San Paolo: pronti, via e Insigne converge, supera Luiz Felipe e da posizione defilata buca Strakosha sul secondo palo. La Lazio cerca subito la reazione e lo fa con Milinkovic-Savic, che sfrutta uno svarione di Demme per calciare verso Ospina, che risponde presente. Sugli sviluppi della stessa azione, la sfera giunge a Caicedo, che viene steso in area da un calcione di Hysaj, anche ammonito nell'occasione: per Massa è rigore e sul dischetto si presenta Immobile, che scivola e manda la palla alle stelle. Il capocannoniere del campionato potrebbe rifarsi intorno al quarto d'ora, ma neanche la mira di testa è quella dei giorni migliori. Il Napoli tira un sospiro di sollievo che dura poco, visto che al 19' Hysaj atterra lo stesso Immobile e, a causa del secondo giallo, termina in anticipo la sua partita. L'albanese è presto raggiunto negli spogliatoio da Lucas Leiva, che prima si becca un'ammonizione per fallo su Zielinski e poi si fa scappare una parola di troppo verso Massa, che lo espelle.

FESTIVAL DEI LEGNI - All'alba della ripresa Ospina intercetta senza troppi problemi il rasoterra a incrociare di Immobile: quest'ultimo da corner colpisce l'esterno della rete e poi sigla l'1-1, vanificato dalla bandierina del fuorigioco. Al 65' è il destro del neo entrato Correa a spaventare il San Paolo, che al 70' quasi festeggia il raddoppio: tra l'incornata di Milik e il 2-0 ci si mettono prima Strakosha e poi il palo. Il legno respinge la sfera anche sull'altro lato: il protagonista è il solito Immobile, imitato sul ribaltamento da Mario Rui, che con un destro a giro centra addirittura l'incrocio dei montanti. Il festival della sfortuna non finisce qui: Lazzari da uno schema da calcio d'angolo colpisce il palo e il seguente tap-in vincente di Acerbi è invalidato dal fuorigioco. In pieno recupero ci prova Parolo di testa, ma il risultato non cambia più: ad avanzare in Coppa Italia è un Napoli generoso e che finalmente sa soffrire.
 


Tabellino

Napoli(4-3-3): Ospina; Hysaj, Manolas, Di Lorenzo, Mario Rui; Lobotka (22' pt Luperto), Demme, Zielinski; Callejon (23' st Elmas), Milik, Insigne (32' st Ruiz). In panchina: Meret, Karnezis, Tonelli, Lozano, Leandrinho, Llorente. Allenatore: Gattuso 

Lazio (3-5-2): Strakosha; Luiz Felipe, Acerbi, Radu (25' st Patric); Lazzari, Parolo, Leiva, Milinkovic-Savic, Lulic (31' st Jony); Immobile, Caicedo (10' st Correa). In panchina: Proto, Guerrieri, Bastos, Vavro, D. Anderson, Minala, Berisha, A. Anderson, Adekanye. Allenatore: Inzaghi 

Arbitro: Massa di Imperia
Rete: 2' pt Insigne
Note - Ammoniti: Acerbi. Espulsi: Hysaj (doppia ammonizione), Leiva (ammonizione e rosso per proteste). Angoli: 2-6. Recupero: 3' pt, 5' st.