Stefano Pioli (LaPresse)
Stefano Pioli (LaPresse)

Milano, 22 novembre 2019 – Terminata la pausa delle nazionali il Milan è pronto a tornare in campo per affrontare il Napoli (calcio di inizio domani alle 18) nell’ultimo impegno di un vero e proprio tour de force che ha visto i rossoneri affrontare anche Lazio e Juventus. I partenopei in campionato non vincono dal 19 ottobre ma Stefano Pioli non vuole assolutamente che la squadra sottovaluti l’impegno: “Non ho mai amato le soste ma molti nostri giocatori sono reduci da ottime partite con le nazionali e questo dimostra la qualità della nostra squadra. L’unico ad avere ancora qualche piccolo problema è Rodriguez. Domani ci troveremo di fronte un Napoli molto motivato, allenato da un eccellente allenatore come Ancellotti. Di sicuro non ci mancheranno le motivazioni e gli stimoli per giocare una grande partita. E poi saremo nel nostro stadio con un grande pubblico a sostenerci. Sarà importante ripartire da quanto di buono fatto contro la Juventus, abbiamo dei valori che abbiamo già fatto vedere, domani mi aspetto una squadra con idee chiare e che gioca un calcio propositivo e non passivo. Dai ragazzi mi aspetto molto e sono certo che giocheranno una partita seria”.

Pioli si è poi soffermato sui singoli confermando l’assenza di Caldara, che giocherà con la Primavera rossonera, e ha speso parole positive per Piatek e Kessié: “Caldara sta migliorando ma non è ancora pronto al 100% e quindi si aggregherà alla Primavera per cominciare a mettere ritmo partita nelle gambe e nella testa. Per quanto riguarda Piatek è in grande crescita, ha creato buone cose contro la Juventus, ha segnato con la nazionale polacca e adesso va solo messo nelle condizioni di sfruttare le sue caratteristiche di attaccante d’area. Kessié invece è rientrato un po’ tardi ma l’ho trovato decisamente in buona condizione. Non chiudo le porte a nessuno, una delle cose più importanti però è l’atteggiamento mostrato in allenamento. In questo senso tutti mi hanno dato buone risposte nelle ultime settimane”. Vista l’indisponibilità per squalifica di Calhanoglu domani nel tridente d’attacco potrebbe esserci spazio per Ante Rebic: “Mancheranno Bennacer e Calhanoglu ma i sostituti saranno all’altezza. Abbiamo diverse alternative e Rebic è una di queste”. Infine Pioli ha cercato di schivare l’argomento mercato, incalzato da una domanda sul possibile ritorno in rossonero di Zlatan Ibrahimovic: “Non dobbiamo pensare alle voci di mercato, siamo concentrati al 200% sul Napoli contro cui dovremo dare il massimo. Ibrahimovic è un grande campione, è chiaro, ma adesso non è ancora tempo di pensare al mercato. Con la società ci confrontiamo quotidianamente, ma io mi devo occupare di campo e del presente adesso”.

MATTEO AIROLDI