Martedì 21 Maggio 2024
MATTEO AIROLDI
Calcio

Liverpool-Milan 4-1: rossoneri travolti nella Dubai Super Cup

Vano il momentaneo pari di Saelemaekers. Dopo il poker incassato nei 90' regolamentari, gli uomini di Pioli vincono la lotteria dei rigori, comunque prevista dalla competizione: 4-3

Saelemaekers (ANSA)

Saelemaekers (ANSA)

Dubai (Emirati Arabi), 16 dicembre 2022 – Si è chiusa con una sconfitta per 4-1 incassata contro il Liverpool la parentesi in Dubai Super Cup del Milan che però ha avuto almeno la consolazione finale, nel giorno del suo 123° compleanno, di vincere 4-3 la lotteria dei calci di rigore, comunque prevista dalla competizione. Come già successo pochi giorni fa contro l’Arsenal, i rossoneri hanno dovuto fare i conti con diverse assenze pesanti – alle quali si è aggiunta all’ultimo minuto anche quella di Divock Origi, fermato da un risentimento al flessore – e sono quindi dovuti scendere in campo con un undici titolare schierato con il consueto 4-2-3-1 ma decisamente inedito: Mirante tra i pali, dentro Thiaw in difesa con Pobega sempre schierato basso a sinistra e dentro anche il giovanissimo Lazetic, a guidare l’attacco supportato da Saelemaekers, Adlì e Rebic.

La gara

Dopo l’iniziale minuto di silenzio per ricordare Sinisa Mihajlovic – indimenticato tecnico rossonero nella stagione 2015-2016, scomparso oggi – il Milan è partito in maniera decisamente promettente: dopo appena 3’, Adli, ha infatti imbeccato in profondità Lazetic che a tu per tu con Kelleher non ha inquadrato di un soffio la porta “Reds”. Veemente la risposta del Liverpool che al 6’ ha sbloccato la situazione grazie a Salah, bravo a trafiggere Mirante di sinistro su assistenza di Matip. Il gol ha subito dato fiducia agli uomini di Klopp che hanno preso in mano le redini del gioco, ma il Milan non è stato a guardare e al 28’ è riuscito a pareggiare i conti con il preciso mancino di Saelemaekers, arrivato al tiro dopo un bello scambio con Rebic. Il pareggio rossonero è durato però soltanto 11’ perché al 39’ Thiago Alcantara, su un errore in disimpegno della difesa rossonera, è riuscito a riportare avanti i suoi. Prima dell’intervallo il Milan ha poi avuto un'altra opportunità con Lazetic che, su suggerimento di Rebic, non ha saputo imprimere la giusta forza al pallone. Dopo la pausa di metà gara è arrivata la comprensibile girandola di cambi su entrambi i fronti e la partita non ha lasciato molto spazio allo spettacolo, almeno fino al 70’ quando il neoentrato El Hilali ha colpito la traversa con un destro a giro, spingendo il Milan a un soffio dal pari. Una scossa per il Liverpool che nel finale ha accelerato nuovamente, chiudendo i conti con la doppietta di Nunez, in gol all’81’ e all’89’. Nei calci di rigore finali, poi, è arrivata la parziale la riscossa dei rossoneri che si sono imposti per 4-3 (parziale finale 7-5 per il Liverpool), grazie alle parate di Mirante su Tsimikas e Keita.