Pavel Nedved
Pavel Nedved

Torino, 1 ottobre 2020 - E quindi saranno Barcellona, Dinamo Kiev e Ferencvaros le avversarie della Juventus nella fase a gironi della prossima Champions League. Non è di certo andata malissimo alla Vecchia Signora, inserita nel raggruppamento G. Messi e compagni saranno lo spauracchio maggiore, scontato dirlo, mentre la compagine ucraina e quella ungherese non dovrebbero di certo rappresentare un pericolo in ottica qualificazione agli ottavi di finale. Ma guai ad abbassare la guardia, come sottolinea Pavel Nedved

"Quella con il Barcellona sarà una grande sfida e sarà affascinante, perché mette di fronte quelli che secondo me ancora oggi sono i due migliori giocatori del mondo, Ronaldo e Messi - le parole del vicepresidente bianconero riportate dal sito ufficiale della Juve - Inoltre si affronteranno anche Pjanic e Arthur e questa sarà un'altra sfida nella sfida. La Dinamo Kiev è una squadra molto solida, con un allenatore esperto come Lucescu che ha fatto fatto la storia allo Shakhtar e se dovremo andare in Ucraina in inverno sarà una difficoltà in più. Gli ungheresi sono un'incognita, non sono i soliti avversari di Champions, ma conoscendo il calcio ungherese, avranno senz'altro molto talento e dovremo stare attenti, in tutte le gare: è sempre la Champions e ogni squadra può metterti in difficoltà". 

Vero, ma dovrebbe succedere davvero qualcosa di clamoroso per far sì che Madama vada in affanno contro avversari come Dinamo Kiev e Ferencvaros, fra le formazioni più morbide in terza e quarta fascia. Va da sé che tutti i riflettori saranno puntati sulle partite con il Barcellona e in particolare sul duello fra Ronaldo e Messi, che in Champions si sono affrontati finora cinque volte, con due vittorie per la Pulce, una per CR7 e due pareggi. Impietoso il bilancio in fatto di gol: tre per l'argentino, nessuno per il portoghese. Una statistica che non potrà motivare ulteriormente il fenomeno bianconero.