Venerdì 14 Giugno 2024
FRANCESCO BOCCHINI
Calcio

Juve, Allegri: "La squadra proverà a fare qualcosa di straordinario"

Le parole del tecnico bianconero all'indomani della penalizzazione della sua squadra e alla vigilia della sfida con l'Atalanta

Massimiliano Allegri

Massimiliano Allegri

 

Torino, 21 gennaio 2023 - All'indomani della decisione della Corte federale d'appello di infliggere 15 punti di penalizzazione in classifica alla Juventus, in casa bianconera parlare di calcio giocato diventa assai complicato. E inevitabilmente, durante la conferenza pre gara, Massimiliano Allegri viene riempito di domande sulla faccenda. Specie relativamente a quella che potrà essere la reazione della squadra. "Bisogna compattarsi e continuare a lavorare con il profilo basso e noi come staff e giocatori dobbiamo pensare solamente al campo. Queste vicende giudiziarie - dice il tecnico dei piemontesi - riguardano la società e ci sarà il ricorso come hanno già comunicato gli avvocati. Vista la classifica, che è un dato di fatto, abbiamo 22 punti e dobbiamo cercare di vincere domani per girare a 25 punti. Poi dovremo affrontare nel migliore dei modi il girone di ritorno per scalare la classifica". 

"Nessun rimpianto"

In giornata, secondo quanto raccontato da Allegri, ci sarà anche un colloquio fra il presidente Ferrero, l'amministratore delegato Scanavino e la squadra. "Dobbiamo fare il nostro dovere perché la sentenza definitiva ci sarà fra due mesi e non dobbiamo farci trovare fra due mesi con dei rimpianti per non aver fatto quello che dovevamo fare. La squadra sa benissimo cosa deve fare e per noi non è cambiato nulla - sottolinea l'allenatore bianconero - Questa è un'opportunità per dare il massimo. Sono convinto che i ragazzi proveranno a fare qualcosa di straordinario. La mia reazione alla penalizzazione? Quando mi hanno detto dei nove punti ho fatto subito il calcolo di quanto servisse per centrare un posto in Champions League. Quando sono diventati 15 ho fatto un nuovo conto. Per arrivarci dobbiamo fare qualcosa di straordinario".

Fra infermeria e futuro

La missione rimonta parte domani contro l'Atalanta. "Siamo a -12 punti dal quarto posto, per noi domani è uno scontro diretto e cerchiamo di fare bene. Dobbiamo vincere per poter agganciare il settimo posto. Bisogna battere un'Atalanta che è in un ottimo momento di forma. Poi giochiamo in casa e dobbiamo affrontare la partita nel migliore dei modi. L'infermeria? Settimana prossima avremo a disposizione Pogba e Vlahovic. Domani tornerà CuadradoRabiot ieri ha fatto del lavoro differenziato, ma dovrebbe essere a posto". Infine, una puntualizzazione di Allegri sul proprio futuro: "Sono l'allenatore della Juventus e rimarrò allenatore dalla Juventus a meno che non mi mandino via. Nel momento di difficoltà bisogna essere uomini e fare bene. Quando ci sono i momenti positivi sono tutti bravi".

Leggi anche: Le tappe dell'inchiesta