Venerdì 14 Giugno 2024
PAOLO MANILI
Sport

Bologni profeta in patria, suo il Master d’Italia

Filippo conquista il GP "QN Il Resto del Carlino" a San Lazzaro vincendo così l’edizione 2022 del Memorial "Dalla Chiesa"

di Paolo Manili

Filippo Bologni in sella al suo collaudato Diplomat, 13enne belga figlio di Kashmir van Shuttershoff, ha vinto ieri al Memorial Dalla Chiesa il Gran Premio "QN Il Resto del Carlino" (h.1,45 m.), conquistando il Master d’Italia 2022 e coronando una giornata fantastica per per l’uniforme che indossa, dato che la squadra dei Carabinieri aveva da poco vinto anche il campionato militare interforze. Ma andiamo per gradi: con due percorsi carichi di grinta agonistica portati a termine senza errori e con il tempo migliore, il fuoriclasse emiliano ha battuto sul cronometro Federico Ciriesi, Fiamme Oro, che sulla femmina tedesca Electra ha fatto a sua volta registrare due giri con zero penalità. Bologni e Ciriesi sono stati gli unici due a concludere con doppio zero su 11 concorrenti in barrage e Bologni è risultato il più veloce. Considerevole anche la performance di Ciriesi ma non abbastanza da spuntarla sul rivale. Al terzo posto si è piazzato il binomio vincitore della gara "grossa" del primo giorno, il veterano Natale Chiaudani su Cintender, 15enne olandese, con 4 penalità nel primo giro e zero nel secondo. Altri tre binomi hanno riportato lo stesso score venendo classificati in base al tempo, poi quattro hanno chiuso con una toccata per ciascun giro e uno con 08 penalità. Sta di fatto che il paventato duello tra Bruno Chimirri, il veterano che appariva il favorito in base agli esiti delle giornate precedenti, e Giacomo Casadei, il giovane astro nascente che difendeva il titolo, non c’è stato. Chimirri ha lasciato nel box Califfa Mild optando per Samara, dalla quale ha subìto un imprevedibile scarto riportando alla fine 21 penalità nel percorso base. Casadei in sella a Ballantine di Villagana di penalità ne ha riportate 12 finendo 23esimo. Comunque un trionfo per i Carabinieri, dicevamo all’inizio, che dopo il primo giro di sabato e il secondo di ieri (h. 1,301,35) hanno portato a casa il titolo militare. Nel dettaglio: vittoria del team Carabinieri 000, secondo l’Esercito con 008, terzo posto alle Fiamme Oro e quarto all’Aeronautica, entrambi con 044 ma classificati in base alla somma dei tempi. La giornata conclusiva del Memorial è stata animata anche dal Memorial Alessandro Zanini Mariani, imperniato sul GP del Silver Tour (h. 1,25 m.) che è stato siglato da Alessandro Giordano (Taide), davanti a Elisa Mazzi (Lily des Parts Z) e Nicolò Angelini (Iolga M) tutti con doppio netto e classificati sul tempo. Bologni ieri era in stato di grazia avendo siglato anche la categoria a tempo (h. 1,30 m.) in sella a Boomber fermando il cronometro a 56,71 contro i 57,59 del secondo classificato, Giovanni Fanti su Gin Tonic, vincitore sabato. Terzo posto per l’azzurra Alice Betoli (Galileo) che di solito gareggi nel completo ma sa il fato suo anche nel salto ostacoli. Alla fine premiazioni con il coinvolgimento di tutte le Aurtorità civili e militari e l’arrivederci all’edizione 2023.