Martedì 25 Giugno 2024
RICCARDO GALLI
Sport

Bastianini colpito e affondato: "Torno presto"

Scapola fratturata, rientro a Bologna per decidere se sarà necessaria un’operazione: salta anche l’Argentina, in dubbio per il Texas

Migration

dall’inviato Riccardo Galli

PORTIMAO (Portogallo)

Ahia, Enea. La stagione comincia male. Troppo male. Un paio di giri nella Sprint Race, un incrocio pericoloso con Luca Marini e la moto scivola via impazzita. Con lui, il Bestia che ruzzola sull’asfalto nel peggiore dei modi. Risultato (già assolutamente comprensibile dalla smorfie con cui il pilota Ducati affrontava i primi soccorsi): frattura della scapola destra e addio ai primi due Gp del Mondiale.

Oggi quello del Portogallo e a seguire quello di domenica prossima in Argentina. Per il Texas (16 aprile) si vedrà. "Voglio continuare ad essere ottimista _ è stato il commento ‘a caldo’ di Davide Tardozzi, numero uno del team Ducati _. Certo, la prima radiografia, all’ospedale di Portimao, a cui si è sottoposto Enea ha evidenziato la frattura. Dunque… dunque vediamo se ci sarà bisogno o meno di un intervento chirurgico per risolvere la cosa. Di conseguenza io spero che il ragazzo possa tornare in pista a Austin, ma questo dipende solo dal medico".

In caso di ulteriore forfait per la trasferta americana, è più facile immaginare che Bastianini torni in pista a fine aprile, in Spagna, per il Gp di Jerez. Bastianini aveva iniziato il week end di Portimao in modo positivo. Nessuna pressione per dare subito la caccia al risultato, ma la possibilità, concreta, di fare subito bene prima nella Sprint (la sua partenza al semaforo verde era stata alla grande) e magari già domani in gara. Poi il contatto con Marini con l’altra Ducati, quella del team di Rossi, il Mooney-VR46, che ha perso aderenza sull’anteriore e nel crollare a terra ha urtato proprio la Rossa di Enea, che a sua volta ha perso la traiettoria ed è schizzata verso la parte esterna della pista. Bastianini è stato disarcionato con violenza e due volte ha sbattuto sull’asfalto e poi sulla ghiaia. La caduta è ‘pesata’ tutta sulla parte destra del suo corpo ed è nell’impatto che la scapola ha fatto crac.

"Purtroppo _ ha detto via social Bastianini _ ho una frattura alla scapola, ma la cosa più bella sarà tornare in pista più forte di prima", con l’ottimismo che lo contraddistingue e che spiega anche perché spesso i piloti sono pronti a tornare in pista anche priam del tempo: perché quando si fanno male, pensano solo a quello.

Bastianini potrebbe rientrare in Italia già nelle prossime ore per una visita specialistica a Bologna che sarà decisiva per stabilire i tempi e il modo del recupero della frattura e metter così a punto il piano di rientro fra Texas e Spagna.