Lunedì 15 Luglio 2024
GIUSY ANNA MARIA D'ALESSIO
Altri Sport

Classica di San Sebastian 2022, impresa di Evenepoel

Il belga fa il vuoto a 45 km dal traguardo e scalda i motori in vista della Vuelta

Remco Evenepoel (Ansa)

Remco Evenepoel (Ansa)

Roma, 30 luglio 2022 - Ogni tanto di lui si perdono le tracce prima del ritorno alla ribalta in pompa magna con imprese da stropicciarsi gli occhi: l'ultima Remco Evenepoel la mette a referto nella Classica di San Sebastian, gara nella quale trova il bis dopo il successo nell'edizione 2019.

La cronaca

Scattato a 45 km dal traguardo, il belga si è sbarazzato della resistenza di Simon Yates (Team BikeExchange-Jayco) sulla penultima salita di giornata: il tutto dopo che, a 66 km dal termine, la fuga di giornata era stata riassorbita proprio grazie all'impulso della Quick-Step Alpha Vinyl Team. Poco dopo la corsa vive forse il primo vero momento di svolta quando in casa UAE Team Emirates cadono due teste eccellenti: Tadej Pogacar, che si rialza e Joao Almeida, che finisce sull'asfalto in discesa. Venuti meno i rivali forse più accreditati si è così spianata la strada per la cavalcata vincente di Evenepoel, uno che quando vince (e sono 11 in totale in stagione) decide di farlo lasciando agli avversari solo le briciole. Briciole che nei Paesi Baschi hanno provato a raccogliere Pavel Sivakov (Ineos Grenadiers) e Tiesj Benoot (Jumbo-Visma): entrambi, i migliori tra gli inseguitori sull'ultima salita, devono tuttavia accontentarsi dei gradini meno nobili del podio, con Evenepoel a svettare sul primo. Il tutto con l'obiettivo Vuelta sempre più nel mirino.

Leggi anche - l'EF sogna il colpo Carapaz: ma prima deve salvarsi