Lunedì 17 Giugno 2024
FRANCESCO BOCCHINI
Altri Sport

Rugby, Parisse si ritira a fine anno. "Ma se l'Italia chiama per la Coppa del Mondo..."

Il classe '83 chiuderà la carriera nel Tolone. Occhio però alla chance azzurra di settembre

Sergio Parisse

Sergio Parisse

Milano, 31 gennaio 2023 - Sergio Parisse sta vivendo le ultime pagine della sua carriera. Già, perché una delle icone degli ultimi 20 anni del nostro rugby sta per appendere gli scarpini al chiodo. Lo farà al termine di questa stagione, come raccontato al sito francese Rugbyrama. "Finirò il prossimo giugno. E questa volta, sono sicuro. So che ci saranno, dopo 20 anni trascorsi nel rugby professionistico, momenti difficili. So che mi mancherà il rugby e adesso sto cercando di prepararmi, proprio per affrontare questo periodo della mia vita nelle migliori condizioni possibili”, le parole del giocatore che dal 2019 milita come terza linea centro nel Tolone

Ipotesi Nazionale

Nato in Argentina da genitori italiani, il classe '83 ha vestito la casacca della Nazionale azzurra dai 17 anni in avanti, esordendo nella selezione maggiore nel 2002. Nel campionato nostrano ha difeso i colori della Benetton Treviso dal 2002 al 2005, per poi trasferirsi in Francia, prima allo Stade Français (fino al 2019) e poi al Tolone, con il quale concluderà la propria carriera. Occhio però, perché a settembre c'è in programma la Coppa del Mondo. Se la Nazionale dovesse chiamarlo, Parisse non direbbe di no, nonostante non indossi l'azzurro dal 2019 (142 presenze con 83 punti realizzati e la fascia di capitano per un anno). "Non ho rinunciato alla mia carriera internazionale. Penso addirittura di essere ancora nel radar e se l’allenatore mi chiama, sarò felice di rispondere. Fino ad allora, cerco di concentrarmi sulle cose che posso controllare, la mia forma fisica, il mio stile di vita, le mie prestazioni”. 

Leggi anche: Djokovic, partecipazione più vicina allo Us Open. Ecco perché