Lunedì 24 Giugno 2024
GIUSY ANNA MARIA D'ALESSIO
Altri Sport

Gigante maschile in Val d'Isére, Odermatt cannibale. Sorpresa Della Vite

Lo svizzero, devastante in entrambe le manche, trionfa davanti a Feller e Kranjec. Della Vite, 12esimo, il miglior azzurro

Marco Odermatt (Ansa)

Marco Odermatt (Ansa)

Val d'Isère (Francia), 10 dicembre 2022 - Neanche la difficilissima pista di Val d'Isère, praticamente priva di tratti pianeggianti, impensierisce Marco Odermatt, che domina entrambe le manche dello slalom gigante e, con un 2:03.62 complessivo, impreziosisce ulteriormente i suoi numeri da sogno in Coppa del Mondo: per lo svizzero arrivano il decimo podio consecutivo nel gigante, la 14esima vittoria in carriera, il 35esimo podio assoluto, nonché il sesto su 6 in stagione. Podio in questo caso completato dall'austriaco Manuel Feller e dallo sloveno Zan Kranjec, dietro rispettivamente di 1.40 e 2.05.

Val D’Isere: il programma e i favoriti per lo slalom speciale maschile di sci

Gli italiani

Con Luca De Aliprandini subito fuori al mattino, nella seconda manche i riflettori si spostano sugli unici 3 italiani qualificati, che si rivelano grandi protagonisti della metà iniziale della gara, quella che precede di fatto la top 15 parziale. Il primo a scatenarsi è Simon Maurberger, 30esimo nella prima manche: per lui, complice la pista liscia, una frazione all'attacco che gli vale un 2:07.20 e un primato parziale scalzato solo dal connazionale Filippo Della Vite. Quest'ultimo, il pettorale più alto qualificato alla seconda manche (per lui un 19esimo posto al mattino), chiude in 2:07.12. Appena prima era sceso in pista Giovanni Borsotti, 20esimo e poi autore di una prova troppo aggressiva che gli vale un 2:08.14: per lui il 24esimo posto finale. La coppia azzurra al comando (che chiuderà poi nelle posizioni 12 e 13) resiste fino all'entrata in scena di Zan Kranjec, che di fatto apre la lotta tra i migliori: lotta vinta ancora una volta dal fenomeno Marco Odermatt, che regola Manuel Feller e appunto lo sloveno.

Leggi anche - Ciclismo, Miguel Angel Lopez attacca Enric Mas: "E' invidioso ed egoista"