Venerdì 19 Luglio 2024
GIUSY ANNA MARIA D'ALESSIO
Altri Sport

Ciclismo, calvario senza fine per Egan Bernal

Il colombiano torna sotto i ferri ma stavolta lo fa per un'operazione programmata per correggere il setto nasale

Egan Bernal (Ansa)

Egan Bernal (Ansa)

Roma, 27 dicembre 2022 - L'anno di Egan Bernal si chiude così come era iniziato: in sala operatoria. Il calvario del colombiano continua, ma stavolta di mezzo c'è un intervento decisamente meno complesso dei tanti serviti nei mesi scorsi per riparare i danni causati dal terribile incidente in allenamento di gennaio.

I dettagli

Stavolta il corridore della Ineos Grenadiers è andato sotto i ferri per correggere una patologia ostruttiva del setto nasale che ne complicava la respirazione specialmente durante i grandi sforzi. Adesso è tutto risolto e per Bernal sembra arrivato davvero il momento di lasciarsi finalmente alle spalle un 2022 nerissimo nel quale ha di fatto preso parte solo a una manciata di corse e per giunta tutte di medio-bassa caratura: per la precisione il Giro di Danimarca, il Giro di Germania, il Giro della Toscana e la Coppa Sabatini. Per il colombiano, fresco di rinnovo con la Ineos Grenadiers fino al 2026, tra poco si apriranno le porte di un 2023 - si spera - più positivo. Ufficialità ancora non ce ne sono e, alla luce dei tanti problemi fisici dei mesi scorsi, non potrebbe essere altrimenti, con la cautela a fare da padrone nei confronti di un corridore diventato di colpo fragilissimo: tutto però lascia pensare a un ritorno in pompa magna al Tour de France, corsa vinta nel 2019.

Leggi anche - Ciclismo, Lefevere attacca Alaphilippe: "E' ormai in fase calante"