Venerdì 14 Giugno 2024
MANUEL MINGUZZI
Altri Sport

Amstel Gold Race 2023: percorso, favoriti, orari e diretta tv

Domenica la classica della birra che dà il via al trittico delle Ardenne, Tadej Pogacar grande favorito, Sobrero e Bagioli le carte azzurre

Thomas Pidcock

Thomas Pidcock

Bologna, 15 aprile 2023 - Si chiude la primavera delle classiche con le Ardenne. Dopo Fiandre e Roubaix, il vero inferno del nord, il calendario prevede il trittico tra Olanda e Belgio con Amstel Gold Race domenica 16 aprile, Freccia-Vallone mercoledì 19 aprile e Liegi-Bastogne-Liegi domenica 23 aprile. Il trittico delle Ardenne è l’unico vero punto di incontro tra gli specialisti delle classiche e corridori da grandi giri, a parte Tadej Pogacar che da grande fenomeno quale è si è impossessato del Fiandre, per cui lo spettacolo è assicurato e con tanti possibili protagonisti in gara. 33 muri con il mitico a Cauberg a rendere spettacolare una corsa che ha visto vincere Michal Kwiatkowski nel 2022, Wout Van Aert nel 2021 e Mathieu Van der Poel nel 2019.

Percorso: Cauberg e Bemelerberg decisivi?

Percorso molto articolato quello della Amstel che misurerà 253 chilometri con partenza da Maastricht e arrivo a Valkenburg, con ben 33 muri da affrontare. Non c’è praticamente un attimo di sosta nel percorso 2023 che già al chilometro 12 proporrà il primo muro, il Maasberg, poi attorno al chilometro 50 la sequenza Bergseweg, Korenweg e Nijswilerweg, seguiti poco dopo dal Rijksweg ad aprire le danze e scaldare le gambe dei corridori. Finito il primo tratto in linea, inizierà la fase dei circuiti che andranno più volte a ricalcare il passaggio sui muri e sui percorso.

Il primo circuito va verso il confine con il Belgio e presenta i muri di Wolfsberg, Lorberg, Schweilbergerweg, Canerig e Drielandenpunt, mentre a seguire ci saranno altre quattro cote con Plettenberg, Eyserweg, St. Remiguisstraat e Vrakelberg. Si arriva poi in zona Valkenburg con il primo passaggio sul Cauberg al chilometro 172 di corsa, ma questo muro sarà probabilmente decisivo al secondo e ultimo passaggio. L’Amstel rifiaterà solo per una ventina di chilometri dai meno 70 ai meno 50, poi via all’ultima sequenza di nove muri. I primi sei sono Loorberg, Gulperberg, Kruisberg, Eyserbosweg, Formberg e Keutenberg e da qui partiranno sicuramente i primi veri attacchi per la vittoria della corsa. Gli ultimi tre muri sono invece racchiusi negli ultimi venti chilometri e forse decideranno la contesa. Il secondo e ultimo passaggio sul Cauberg avverrà a 18.6 chilometri dal traguardo, è il simbolo della corsa con i suoi 900 metri al 7.5% di pendenza media, ma nel finale ci saranno altri due muri, il Geulhemmerberg e Bemelerberg, quest’ultimo situato a sette dall’arrivo. Anche negli ultimi due chilometri sarà presente un breve strappo verso il traguardo.

Favoriti: Pogacar numero uno, occhio a Pidcock

Dopo non aver preso parte alla Roubaix, rientrerà in gara Tadej Pogacar e ovviamente si prenderà i galloni del favorito complice anche la probabile assenza di Matheu Van der Poel, reduce dalla vittoria a Roubaix. A contendere lo scettro allo sloveno saranno il britannico Thomas Pidcock della Ineos e l’americano Nelson Powless della Ef (in squadra occhio anche a Richard Carapaz), entrambi veri duri combattenti. Massima attenzione andrà data a Sergio Higuita, vincitore di una tappa al Giro dei Paesi Baschi, e al solito Tiesj Benoot della Jumbo Visma. I francesi punteranno invece su Benoit Cosnefroy della Ag2r Citroen e sulla coppia David Gaudu-Valentin Madouas della Groupama. Gli outsiders possono essere il solito Matej Mohoric della Bahrain, assieme al compagno Wout Poels, il canadese Michale Woods della Israel e il danese Mattias Skjelmose della Trek Segafredo. In casa Italia le chance maggiori dovrebbero appartenere ad Andrea Bagioli della Quick Step Soudal e Matteo Sobrero del Team Jayco.

Dove vederla in tv

La corsa si disputerà domenica 16 aprile e verrà trasmessa sia in chiaro che a pagamento. Live su Eurosport 1, canale 210 di Sky, a partire dalle 14.45, in streaming su Discovery Plus. Diretta in chiaro sulla Rai a partire dalle 14.30 su Raisport Hd, canale 58, con passaggio per il finale di corsa su Rai Due dalle 15.40. Leggi anche - Amstel Gold Race: la griglia di partenza dei favoriti