Domenica 14 Luglio 2024

Terre Roveresche, dove s’intrecciano utopie, segreti e leggende

L'articolo presenta le terre speciali di Pesaro e Urbino, ricche di storia e tradizioni. Si evidenziano luoghi e prodotti tipici da scoprire attraverso eventi enogastronomici e culturali, in vista di Pesaro 2024 e del progetto '50x50: Capitali al quadrato'.

Terre Roveresche, dove s’intrecciano utopie, segreti e leggende

Terre Roveresche, dove s’intrecciano utopie, segreti e leggende

Fa tappa in terre molto ’speciali’ questa settimana "Cosa c’è Dop". Terre belle dove s’intrecciano utopie, segreti e leggende. Il Castello di Barchi non è altro che un esempio della nuova concezione urbanistica del XVI secolo, dove l’architetto Filippo Terzi trasferì i principi della “Città ideale” del Rinascimento Urbinate; quello di Piagge cela fuori delle sue solide mura, all’ombra della sua potente torre, una tomba ipogea dalle decorazioni geometriche a rilievo tuttora misteriose; San Giorgio custodisce nel suo museo l’arte del saper fare di contadini che curavano api e allevavano bachi di seta. Quanto ad Orciano, una volta era terre di canapa, materia prima di generazioni di cordai che producevano cime, gomene e gherlini di altissima qualità per navi che facevano il giro del mondo.

Sono tre gli appuntamenti con Pesaro 2024 e Food Brand Marche, alla scoperta di Casciotta d’Urbino Dop, Formaggio di Fossa Dop, Mozzarella STG, Prosciutto di Carpegna Dop, Pecorino Monte Nerone, formaggi I tipici e Olio Cartoceto Dop, il nostro capitale gastronomico con il gastronomo e sommelier della fondazione Bibenda Otello Renzi: giovedì 11 luglio, alle ore 18, al “Bar Centrale” (info 327-0386669); sabato 13 luglio, alle ore 12, a “My Café” (info 338-2517362); domenica 14 luglio, alle ore 12, a “Nova Bar” (info 333-2192890). Luoghi che fanno parte della rete dei "100 locali" che promuovono con brio la cultura dell’ospitalità e il patrimonio enogastronomico del territorio.

‘50x50: Capitali al quadrato’ è il progetto simbolo di Pesaro 2024. Nato nel segno di un metodo fortemente partecipato, il macro-progetto vede i cinquanta Comuni della Provincia di Pesaro e Urbino, ‘Capitale’ per una settimana lungo il 2024. Il ricco programma di 12 mesi tiene insieme oltre 350 soggetti grazie ad un inedito lavoro corale tra le amministrazioni sancito da un protocollo, coinvolge centinaia di artisti e creativi e rappresenta un invito al viaggio tra natura e cultura, alla scoperta di una terra policentrica e polifonica, tra mare e colline.