Giovedì 13 Giugno 2024
ACHILLE PEREGO
Distretti

"Valore alle Pmi Noi, al fianco delle imprese"

"Valore alle Pmi  Noi, al fianco  delle imprese"

"Valore alle Pmi Noi, al fianco delle imprese"

di Achille Perego

Una banca al servizio delle imprese, dalle micro e piccole fino alle medie e grandi. E che, con oltre mezzo milione di aziende-clienti, svolge – e vuole svolgere ancora di più – un ruolo da attrice protagonista per la crescita anche internazionale delle Pmi, comprese quelle del Design (circa 34mila in totale), testimoni del Made in Italy nel mondo. Davide Vellani, Responsabile Direzione imprese e Global Transaction di BPER Banca anticipa così il contributo che, da relatore, darà oggi al primo incontro milanese del ciclo QN Distretti organizzato da QN Economia in collaborazione con BPER e Casartigiani.

Bper, spiega Vellani, sta facendo da supporto alle imprese, grandi, medie e piccole. Comprese quelle del design che più di tutte abbinano il saper fare dell’artigianato italiano con la spinta all’innovazione e alla sostenibilità. E che hanno mostrato una maggiore resilienza a una congiuntura complicata, dopo la pandemia, dal caro-prezzi dell’energia e delle materie prime e dalle incertezze determinate dalla situazione geopolitica a partire dal persistere della guerra in Ucraina. Uno scenario che rischia di ridurre la competitività internazionale di aziende che hanno nella qualità dei loro prodotti la carta vincente sui mercati mondiali e che comunque, nonostante il contesto, hanno visto una partenza positiva anche nel 2023.

Ma come risponde Bper alle esigenze delle imprese del design? "Come in generale per tutte le aziende – risponde Vellani – cercando di fare sistema. Che significa creare una triangolazione di interessi tra la banca, le imprese e le istituzioni siano esse locali, regionali, nazionali e internazionali". Questo vuol dire non limitare il ruolo di un istituto di credito al fornire liquidità, e quindi finanziamenti alle aziende, ma anche consulenza per aiutarle a orientarsi e a cogliere tutte le opportunità. Quindi, tenendo conto dei programmi di istituti come Sace, Medio credito centrale, Cdp piuttosto che, a livello Ue, del Fondo europeo per gli investimenti (Fei) o della Banca europea per gli investimenti (Bei), così come la programmazione economica delle Regioni, il ruolo della Banca è di facilitare il ricorso alla finanza agevolata.

Ma stare al fianco delle imprese, aggiunge il Responsabile Direzione imprese e Global Transaction di BPER Banca, significa anche fare consulenza per non perdere le occasioni rappresentate dagli investimenti collegati al Pnrr o ai temi ESG piuttosto che individuare e utilizzare gli strumenti finanziari più adatti all’export e di copertura dai rischi, per cogliere le opportunità offerte dai mercati internazionali, soprattutto quelli emergenti, nonostante una congiuntura economica sfavorevole che necessità di cautele.

Con questo approccio, conclude Vellani, risulta anche meno impattante per le imprese il rialzo dei tassi, che potrebbe mettere a rischio per i maggiori oneri gli investimenti, e che una banca come BPER cerca di contenere grazie all’offerta di strumenti che vanno dall’anticipazione dei contributi a fondo perduto previsti nelle operazioni di finanza agevolata, dai cofinanziamenti a tasso agevolato con le Istituzioni come Cdp, piuttosto che alla scontistica prevista sul tasso di interesse in caso di investimenti green e sostenibili.