Martedì 21 Maggio 2024

"La creatività italiana volano per la crescita del sistema Paese"

Regina De Albertis, presidente di Assimpredil Ance, sottolinea l'importanza del Made in Italy e del design lombardo nel mondo, evidenziando il ruolo trainante della creatività e della bellezza per l'intero Paese.

"La creatività italiana volano per la crescita del sistema Paese"

"La creatività italiana volano per la crescita del sistema Paese"

di Letizia Magnani

"L’Italia e la Lombardia hanno un ruolo centrale nel mondo quando parliamo di design e di bellezza. A volte noi italiani lo dimentichiamo, ma basta andare fuori dai confini nazionali per rendersi conto di quanto il Made in Italy e il Made in Lombardia siano apprezzati e amati". Parola di Regina De Albertis, prima donna presidente di Assimpredil Ance, l’Associazione delle imprese di costruzione edili di Milano, Lodi, Monza e Brianza.

È la più grande realtà territoriale di Ance, l’Associazione Nazionale che rappresenta le imprese di costruzione nel mondo Confindustria. Classe 1983, ingegnera, mamma di due bambini piccoli, Regina De Albertis è una delle protagoniste del convegno organizzato per la giornata di oggi dal nostro giornale dedicato al Design d’Impresa. Per lei "Milano è il faro d’Italia. A volte mi piace dire che è il sogno americano dell’Italia. Sono convinta che la creatività italiana e quella lombarda e milanese in particolare possano essere da traino per l’intero Paese. Per questo il Design, ma anche il tessile, la moda sono settori fondamentali, come altrettanto importanti sono gli appuntamenti milanesi – la settimana della moda e quella del Design – nei quali il meglio della creatività italiana si incontra, confronta e dove nascono nuove idee ed opportunità".

La creatività italiana e il bello piacciono soprattutto Oltreoceano. Il motivo lo spiega la stessa Regina De Albertis proseguendo: "La bellezza – dice – ha un ruolo fondamentale, perché riannoda il profondo retaggio artistico del Paese con la capacità di innovare e di utilizzare le più avanzate tecnologiche e tecniche. Le due cose non solo non si escludono a vicenda, ma anzi si richiamano e dialogano assieme. La bellezza, che appunto richiama al meglio della tradizione artistica ed artigiana dell’Italia e della Lombardia – conclude la presidente di Assimpredil Ance –, ha un valore estetico, ma anche sociale ed è il ponte migliore per coniugare passato, tradizione, con modernità e futuro. Insomma, la nostra carta vincente in assoluto".