Turista travolta e uccisa sulle strisce a Roma, alla guida dell’auto un 78enne. Morto anche un 21enne. D’Amato: “Strage di pedoni”

La donna è stata investita in via del Teatro Marcello. Un altro ragazzo è deceduto oggi alla stazione di Labaro: salgono a 153 le vittime delle strade killer nella Capitale

Incidente stradale
Incidente stradale

Roma, 19 ottobre 2023 – Turista travolta e uccisa da un’auto nel centro storico di Roma. È l’ultima tragedia avvenuta sulle strade della Capitale, la donna è stata investita mentre attraversava la strada sulle strisce pedonali in via del Teatro Marcello. Oggi un altro ragazzo ha perso la vita davanti alla stazione di Labaro: “È stato investito sulle strisce: è strage di pedoni”, dice il consigliere regionale Alessio d’Amato, presentatore della proposta di legge regionale ‘Lazio strade sicure’.

Flaminia: morto un 21enne

Gravissimo incidente stradale questa mattina alle 7 in via Flaminia 1179, di fronte alla stazione Labaro, a Roma. A rimanere ferito un ragazzo di 21 anni trasportato in condizioni disperate all'ospedale Sant'Andrea. Il giovane è stato investito da un'autovettura mentre attraversava la strada per raggiungere la fermata del trenino.

Sul posto sono intervenuti gli agenti del XV gruppo Cassia della polizia locale di Roma Capitale. Ancora non è chiara la dinamica dell'incidente.

Cosa è successo: investita da un Suv

Secondo quanto si apprende dalla polizia locale, la donna – che era in compagnia del marito, entrambi italiani – è stata falciata da un Suv. L'incidente mortale è avvenuto ieri e la turista è deceduta all'ospedale San Giovanni. Il marito è rimasto ferito ed è ricoverato al Santo Spirito. Alla guida dell'auto un italiano di 78 anni. Salgono a 153 le vittime di incidenti stradali a Roma e nel Lazio.

D’Amato: “Strage di pedoni”

“Bisogna fermare la strage di pedoni, ormai è una vera emergenza”. È l’allarme lanciato dal consigliere regionale di Azione, Alessio d’Amato, all’indomani della morte della turista investita in via del Teatro Marcello. E non è l’unica: il mese scorso, una coppia di turisti irlandesi è stata falciata vicino un campeggio sulla via Cristoforo Colombo, sono morti entrambi.

“Non passa giorno che si segnala un nuovo gravissimo incidente – continua – martedì è morto un pedone mentre attraversava le strisce dinanzi un ospedale, oggi è il turno di un giovane che è stato investito sulle strisce pedonali dinanzi la stazione di Labaro dove mi trovavo a passare poco dopo, e vedere l'asfalto insanguinato genera rabbia e impotenza. Si faccia subito un piano straordinario per le 'strade sicure', non si può assistere a questa strage”.

Strade killer: il triste primato di Roma

“Roma e il Lazio hanno il triste primato italiano: 153 vittime di incidenti stradali. Le istituzioni battano un colpo, serve una risposta forte. Al giovane e ai suoi familiari va in questo momento il mio pensiero e la mia vicinanza'', aggiunge il consigliere D’Amato, che ha presentato in Regione Lazio la proposta di legge ‘Lazio strade sicure’.

Se vuoi iscriverti al canale WhatsApp di Qn clicca qui