Venerdì 21 Giugno 2024

Roma, un revolver e oltre 6200 proiettili di diverso calibro: maxi sequestro ad Ostia

Un 59enne romano è finito ai domiciliari. Il Ris dirà se l'arma è stata usata per commettere dei delitti

Maxi ritrovamento di proiettili da parte del Nucleo Investigativo di Ostia

Maxi ritrovamento di proiettili da parte del Nucleo Investigativo di Ostia

Roma, 31 gennaio 2023 - Aveva in casa un revolver calibro 22 contro oltre mille proiettili e poi altre 5.200 cartucce di armi da sparo di diverso calibro. Quello effettuato dai carabinieri del Nucleo Investigativo del Gruppo di Ostia, coordinati dalla Procura della Repubblica di Roma, è uno dei più importanti rinvenimenti di munizioni illegali avvenuto nella Capitale da molto tempo.  I militari hanno arrestato un romano 59enne, con precedenti, ritenuto responsabile di detenzione illegale di armi e munizioni nonché di ricettazione. Il rinvenimento nasce dalla scrupolosa attività dedita a contrastare la detenzione ed il traffico abusivo di armi da fuoco e munizioni effettuata dai Carabinieri, che sono riusciti ad individuare, in un'abitazione in via delle Ebridi di Ostia, nello stesso caseggiato popolare dove, il 10 gennaio scorso, i militari avevano sequestrato preventivamente 90 immobili extra-residenziali dell'Ater, una pistola Revolver calibro 22, con tamburo, carica con sei colpi e pronta all'uso e più di 1.000 proiettili. 

Nel box 5200 munizioni illegali

Il controllo è poi proseguito in un box riconducibile all'uomo, dove sono stati rinvenute altre 5.200 cartucce, di vario calibro e lotti, tutte detenute senza alcun titolo. Dagli accertamenti effettuati, è emerso che la pistola era stata rubata nel 2017 in un'abitazione di Monterotondo. L'uomo è stato arrestato in flagranza per detenzione illegale di armi e munizioni, nonché ricettazione. Il giudice presso il Tribunale di Roma, dopo aver convalidato l'arresto, ha disposto la misura degli arresti domiciliari. 

Il revolver usato per dei delitti? Dai Ris la risposta

L'arma, perfettamente funzionante, verrà inviata al R.I.S., per verificare se sia mai stata impiegata per la commissione di delitti. Sono tuttora in corso accertamenti sulla provenienza delle cartucce, nella considerazione che la quantità rinvenuta, più di 6.200 munizioni, costituisce uno dei più importanti rinvenimenti avvenuto nella Capitale nell'ultimo periodo.  Blitz alle case popolari di Ostia: controlli alla ricerca di armi e droga Ostia, blitz dei carabinieri alle case popolari dei "Lotti" dopo gli spari  Clan Spada, sgomberati gli alloggi occupati illegalmente a Ostia