Protesta degli agricoltori, i trattori tornano davanti al casello di Orte: in un’ora possono arrivare a Roma

Nuova agitazione lungo l’autostrada alle porte della Capitale: i manifestanti pronti a mantenere il presidio per lungo tempo

Protesta degli agricoltori (foto d'archivio)
Protesta degli agricoltori (foto d'archivio)

Orte (Viterbo), 28 gennaio 2024 – Nuova protesta degli agricoltori oggi davanti al casello di Orte dell’autostrada A1, nel viterbese, a circa un’ora di viaggio dal centro di Roma. Dopo la giornata di ieri in cui un centinaio di trattori sono arrivati a bloccare gli accessi al casello autostradale per alcune ore nel primo pomeriggio, anche oggi decine di agricoltori hanno ripreso la loro agitazione e hanno posizionato i loro trattori vicino all’autostrada. 

Approfondisci:

Protesta degli agricoltori, presidio al casello della A1 a Orte: “Restiamo a oltranza finché non ci ascoltano. Pronti ad andare a Roma”

Protesta degli agricoltori, presidio al casello della A1 a Orte: “Restiamo a oltranza finché non ci ascoltano. Pronti ad andare a Roma”

Il presidio davanti al casello

La dimostrazione di oggi interessa in particolare il piazzale antistante al casello di Orte, praticamente appena fuori l'A1, sul prato della rotatoria centrale. I trattori hanno attraversato le strade che portano al casello ed è previsto che resteranno per un po’ di tempo nella zona. Al momento l'entrata autostradale non è bloccata. Ieri i portavoce dei manifestanti avevano annunciato di essere pronti a mantenere il presidio ad oltranza e, se necessario, muoversi fino a Roma per protestare davanti ai palazzi delle istituzioni. 

Se vuoi iscriverti al canale WhatsApp di Qn clicca qui