In 6 su una Smart, si ribaltano al Prenestino: 2 morti sul colpo e 4 sbalzati fuori dall’abitacolo

Il conducente ha perso il controllo della vettura in via Fosso dell’Osa: a bordo 6 persone, tutte di nazionalità egiziana, tra cui un minorenne

Ambulanza (foto d'archivio)
Ambulanza (foto d'archivio)

Roma, 25 gennaio 2024 – Due morti e quattro feriti gravi, tra cui un minorenne, è il bilancio dell’incidente avvenuto ieri sera verso le 22 a Roma, nel quartiere Prenestino. Un'auto, una Smart ForFourm, con a bordo sei persone si è ribaltata ed è finita contro un albero per poi fermarsi contro una macchina in sosta in via Fosso dell'Osa all’altezza del Villaggio Prenestino. Sul posto sono intervenuti la polizia locale del gruppo Tiburtino, i soccorsi e i vigili del fuoco. Le persone a bordo della Smart ForFour sono tutte di nazionalità egiziana: morti un uomo di 46 anni e un ragazzo di 20 anni, mentre gli altri quattro, tra cui un minore e una donna, sono stati trasportati in codice rosso in vari ospedali di Roma. Sono in corso indagini per ricostruire l'esatta dinamica.

Cosa è accaduto

Secondo una prima ricostruzione dell’incidente, il conducente della Smart ForFour che aveva a bordo 6 persone ha perso il controllo per motivi ancora non accertati. La vettura è quindi salita sul marciapiede, ha abbattuto alcuni paletti a bordo strada e si è ribaltata più volte finendo contro un albero e quindi fermandosi contro una Ford parcheggiata. Le persone a bordo, di nazionalità egiziana, sono state sbalzate fuori dall’abitacolo a causa dei ripetuti ribaltamenti della vettura e sono state soccorse in strada. Due di loro sono morte sul colpo, sul 20enne è stata tentata la rianimazione senza però esito, mentre gli altri quattro feriti sono stati trasportati in condizioni gravi, in codice rosso, all'Umberto I, al Casilino e a Tor Vergata. L’auto è stata posta sotto sequestro mentre sono in corso le indagini dei vigili per comprendere la causa dell’incidente. Dall’inizio dell’anno solgono a 10 le vittime della strada sul territorio di Roma. 

Se vuoi iscriverti al canale WhatsApp di Qn clicca qui