Mercoledì 29 Maggio 2024

Ama, pronto il cambio al vertice: Gualtieri indica Manzi per sostituire il presidente accusato di violenza sessuale

L’attuale presidente della municipalizzata dei rifiuti, Daniele Pace, rischia il rinvio a giudizio dopo la denuncia di molestie presentata da una dipendente

Cambio al vertice di Ama, il sindaco Gualtieri indica Bruno Manzi come futuro prosidente

Cambio al vertice di Ama, il sindaco Gualtieri indica Bruno Manzi come futuro prosidente

Roma, 11 maggio 2024 – Si prepara il cambio al vertice di Ama spa, la municipalizzata dei rifiuti di Roma il cui attuale presidente, Daniele Pace, rischia il rinvio a giudizio per l’accusa di violenza sessuale nei confronti di una dipendente. Il sindaco Roberto Gualtieri ha indicato in queste ore il nome di Bruno Manzi, attuale capo di gabinetto della Città metropolitana di Roma Capitale, come consigliere di amministrazione di Ama spa che assumerà successivamente l'incarico di presidente dell'azienda. Lo si apprende da fonti del Campidoglio. L’indicazione arriva a seguito della richiesta di rinvio a giudizio che la Procura di Roma avrebbe formulato nei confronti del presidente Pace.

L’accusa al presidente di Ama

La Procura della Capitale, secondo quanto scrive oggi il quotidiano La Repubblica, ha sollecitato il processo nei confronti di Daniele Pace per l’accusa di violenza sessuale e ora spetterà al gup vagliare la richiesta. Secondo l'impianto accusatorio il presidente di Ama Pace avrebbe molestato una dipendente dell'azienda negli uffici della società. Una vicenda che risale all'estate scorsa secondo quanto afferma la vittima nella denuncia che è stata depositata a piazzale Clodio nell'ottobre del 2023. Nel marzo scorso Pace era stato interrogato dagli inquirenti.

Se vuoi iscriverti al canale WhatsApp di Qn clicca qui