Mercoledì 29 Maggio 2024

Pd: Francesco Boccia è il nuovo capogruppo al Senato

Eletto per acclamazione al termine del dibattito: “Grazie a Schlein. Iniziamo un lavoro parlamentare in raccordo con il partito che avrà come punto riferimento costante le piazze, i luoghi dei bisogni degli italiani”

Roma, 28 marzo 2023 - Francesco Boccia è stato eletto capogruppo del Pd al Senato per acclamazione nel corso dell'assemblea a Palazzo Madama. “Questa elezione mi responsabilizza molto, avviene in maniera unitaria, è un bel segnale. Ho ringraziato Elly Schlein per avermi proposto come capogruppo al Senato e tutti i miei colleghi, a partire da Simona Malpezzi, per avermi sostenuto - ha detto il neocapogruppo Boccia -. Ora iniziamo un lavoro parlamentare in raccordo con il partito che avrà come punto riferimento costante le piazze, i luoghi dei bisogni degli italiani. Noi iniziamo un lavoro, tutti insieme, che rafforzerà la presenza Pd ovunque, anche nelle aule parlamentari, già a partire dai prossimi giorni”.

Nel lungo elenco due gli interventi, l'uscente Simona Malpezzi e Sandra Zampa hanno criticato il metodo con cui è stata condotta la partita dei capigruppo. “Dico con franchezza e nella trasparenza che comprendo la necessità della segretaria di fare delle scelte, ma avrei preferito che la discussione avvenisse prima tra di noi che sui giornali'', ha detto Malpezzi che ha poi aggiunto: ''La segretaria Schlein ci ha chiesto la fiducia necessaria per lavorare tutti insieme: condivido e aggiungo che questa fiducia deve essere reciproca''. Sulla stessa linea la senatrice Zampa: "Avrei preferito una rosa di nomi'' per la scelta del nuovo capogruppo.

Nella replica al dibattito, Schlein nella replica al termine del dibattito ha spiegato che le decisioni sui presidenti dei gruppi sono frutto di scelte personali e non di accordi nascosti. La stessa segretaria, parlando con i senatori, si è soffermata sulla questione degli assetti interni e ha spiegato: “Stiamo lavorando a un assetto complessivo ed equilibrato, rispettoso del pluralismo e dell'esito delle primarie. Per questa ragione ci stiamo sentendo spesso in queste ore anche con Stefano Bonaccini. Entro pochi giorni ho intenzione di chiudere gli assetti e tornare a costruire insieme alla nostra comunità democratica proposte politiche alternative alle destre e a parlare dei temi che riguardano la vita delle persone”". La dead line, ribadiscono dalle parti della segretaria, è fissata per i primi giorni della prossima settimana.