Sabato 22 Giugno 2024

Nuovo malore. Crosetto portato d’urgenza in ospedale

Il ministro era al Consiglio supremo della Difesa. Si tratterebbe di una pericardite, come a febbraio.

Nuovo malore. Crosetto portato d’urgenza in ospedale

Nuovo malore. Crosetto portato d’urgenza in ospedale

"Forza Guido!", esortano maggioranza e opposizione. Il ministro della Difesa Guido Crosetto ieri sera si è sentito male nel corso della riunione del Consiglio supremo di Difesa, che ha lasciato in ambulanza per essere trasportato in ospedale e sottoposto agli accertamenti del caso. Il ministro di Fratelli d’Italia soffre già da qualche tempo di patologie cardiache, a cause delle quali ha dovuto moderare l’impegno politico di vertice. L’episodio di ieri sarebbe una pericardite, simile a quella del passato.

Cuneese, classe 1963, discendente di una famiglia di imprenditori del settore meccanico, dirigente di azienda nel settore dell’industria militare, Crosetto milita in politica dagli anni Ottanta, come esponente del movimento giovanile Dc e poi sindaco (dal 1990 al 2004) di Marene (Cuneo). Deputato per 4 legislature, prima con Forza Italia e il Pdl e infine passato a Fratelli d’Italia, ha dovuto lasciare il ruolo di coordinatore del partito di Giorgia Meloni (2013-’14 e 2018-’19) proprio a causa dei problemi di salute.

Al ministro erano riscontrati i primi problemi cardiaci nel 2013. Dopo due giorni di ricovero venne dimesso dal centro cuore del San Carlo Giuseppe Speziale. Sin da allora però gli è stato consigliato di ridurre l’impegno. Nel febbraio scorso era stato nuovamente ricoverato d’urgenza al San Carlo di Nancy di Roma. Era stato lo stesso Crosetto a presentarsi a piedi al pronto soccorso, dopo aver accusato forti dolori al petto. La coronografia aveva evidenziato una sospetta pericardite, confermata poi dagli esami successivi: è un’infiammazione del pericardio, la membrana che avvolge il cuore. Allora, a detta dei medici non si erano registrati versamenti di liquido, cosa che invece avrebbe richiesto un intervento immediato. Le analisi non avrebbero inoltre evidenziato danni cardiaci.

Vicinanza e auguri dalla maggioranza e dall’opposizione. Auspica "pronta ripresa a nome mio e di tutta Azione" Carlo Calenda. "Ti aspettiamo al più presto", dice Matteo Salvini. In serata è arrivato anche il saluto della premier Giorgia Meloni. "Forza Guuido", ha scritto sui social. "Esprimiamo i nostri sentiti auguri di pronta guarigione – scrive Stefano Patuanelli –. Il nostro auspicio è di rivederlo presto in Parlamento".

Cosimo Rossi