Sabato 20 Luglio 2024

G7, le notizie del secondo giorno. Il Papa scherza con Meloni: “Siamo ancora vivi”. Poi il discorso sull’IA

Bergoglio ha partecipato alla sessione sull’intelligenza artificiale: “La decisione resti sempre all’essere umano”. Endorsement del vertice al piano di pace di Zelensky. Sulle persone Lgbt, smentita tesi di Bloomberg secondo cui nel documento sarebbero stati tolti i riferimenti 

Bari, 14 giugno 2024 – E’ Papa Francesco il protagonista annunciato della seconda giornata del G7 in Puglia, prima volta per un pontefice al summit. Dopo aver incontrato una delegazione di attori comici in Vaticano, Bergoglio è arrivato a Borgo Egnazia, Brindisi, poco dopo le 12 accolto dalla premier Meloni, e ha subito iniziato i bilaterali. Il Pontefice ha partecipato alla sessione dei lavori dedicata all’intelligenza artificiale (qui il discorso integrale). Prima il faccia a faccia tra Joe Biden e Giorgia Meloni, durato 40 minuti. 

Se nella prima giornata del summit a far discutere è stato l’aborto, tolto dalle dichiarazioni finali del vertice suscitando il disappunto di Macron e il conseguente gelo con Meloni, oggi la polemica è nata sui diritti della comunità Lgbt. Ma l’indiscrezione di Bloomberg, secondo cui anche questi erano spariti dal documento finale, è stata smentita dall’Ansa che ha preso visione del testo. 

TOPSHOT-ITALY-G7-DIPLOMACY-SUMMIT
TOPSHOT-ITALY-G7-DIPLOMACY-SUMMIT

Il programma in pdf

Le notizie in diretta

19:11
Macron: "I programmi del Nuovo fronte popolare e di Rn sono un grandissimo pericolo"
 

I programmi del Nuovo fronte popolare e del Rassemblement national "rappresentano un grandissimo pericolo" per l`economia francese e sono "totalmente irrealistici", secondo il presidente francese Emmanuel Macron.  "Ci sono oggi due blocchi estremi che hanno scelto programmi economici che non rientrano nel quadro di un'etica della responsabilità e che promettono alle persone regali che non sono finanziati", ha detto Macron alla stampa francese a margine del vertice G7.

18:01
Sunak: "Non bisogna confondere la pace con la resa"

"Il nostro obiettivo è la pace, ma non bisogna confondere la pace con la resa" dell'Ucraina, "l'aggressore è Putin". Lo ha detto il premier britannico Rishi Sunak, in una conferenza stampa a conclusione del G7 e alla vigilia del summit per la pace in Svizzera al quale sarà presente. La pace per l'Ucraina, ha sottolineato, "deve essere basata sul diritto internazionale e sulla Carta dell'Onu e deve essere secondo i termini posti dall'Ucraina".

15:51
Il contro-forum di Fasano

 Contro Forum riunito a Fasano per protestare contro il G7 con lo slogan ''Voi 7, Noi 8 miliardi''. Il Comitato promotore ha organizzato una conferenza stampa nella sala di rappresentanza del municipio prima della partenza del corteo previsto per le 18 che percorrerà le vie della cittadina. ''Il Contro Forum è un appuntamento per chi ha a cuore la democrazia e l'equa distribuzione della ricchezza - ha evidenziato la segretaria dell Cgil Puglia Gigia Bucci a margine dell'evento - Occorre lavorare tutti insieme per un cessate il fuoco, per una pace praticabile e reale, per fermare tutti i conflitti presenti a livello internazionale. Serve una riduzione alla corsa agli armamenti, che la maggior parte delle potenze industriali fa attraverso politiche pubbliche di investimento, e lo spostamento di queste risorse verso la centralità del welfare, della persona e dei diritti''. Alla conferenza stampa ha partecipato anche il sindaco di Fasano Francesco Zaccaria.

14:52
Documento finale G7: "50 miliardi a Kiev dal patrimonio russo congelato"

"Abbiamo deciso di mettere a disposizione circa 50 miliardi di dollari sfruttando le entrate straordinarie derivanti dal patrimonio sovrano russo immobilizzato, inviando un segnale inequivocabile al presidente Putin. Stiamo intensificando i nostri sforzi collettivi per disarmare e tagliare i fondi al complesso industriale militare russo”. È quanto viene indicato nella bozza finale del comunicato del vertice del G7 che si concluderà questa sera.

14:50
Documento finale G7: "Rafforzeremo le azioni contro il traffico di migranti"

"In linea con la Convenzione delle Nazioni Unite contro la criminalità organizzata transnazionale (Untoc) e i suoi protocolli, rafforzeremo le nostre azioni per prevenire, contrastare e smantellare le reti criminali organizzate che traggono profitto dal traffico di migranti e dalla tratta di persone". E' quanto si legge nelle dichiarazioni finali del Vertice G7 di Borgo Egnazia.

14:28
G7, in dichiarazione finale niente riferimento all'aborto, ma alla salute "riproduttiva" delle donne

Nella dichiarazione finale del G7 non c'è il riferimento all'"aborto" ma alla "salute sessuale e riproduttiva". "Ribadiamo - si legge nel documento visionato da Askanews - i nostri impegni nel comunicato dei leader di Hiroshima per l`accesso universale a servizi sanitari adeguati, convenienti e di qualità per le donne, compresi la salute sessuale e riproduttiva e i diritti per tutti". 

14:26
Zelensky: "Putin come Hitler, non ci si può fidare"

 Volodymyr Zelensky respinge la proposta di Vladimir Putin per la pace sostenendo che "non ci si può fidare". "È la stessa cosa che faceva Hitler, quando diceva 'datemi una parte di Cecoslovacchia e finisce qui", ha detto il leader ucraino a Skytg24. "Ma no, sono bugie, bugie storiche. Dopo c'è stata la Polonia, poi l'occupazione di tutta l'Europa. Ecco perché non dobbiamo fidarci di questi messaggi, perché Putin fa lo stesso percorso. Oggi parla di 4 regioni, prima parlava di Crimea e Donbass". "A lui non importa nulla di quello che accade alle persone, è questa la faccia nuova del nazismo". 

14:04
Il Papa: "Per la pace serve una buona politica"

Il Papa ai Grandi della Terra chiede "una buona politica" per "la pace". "Può funzionare il mondo senza politica? Può trovare una via efficace verso la fraternità universale e la pace sociale senza una buona politica? La nostra risposta a queste ultime domande è: no! La politica serve!", afferma il Papa nel discorso citando testualmente la sua Enciclica Fratelli Tutti.

G7 SUMMIT ITALY
G7 SUMMIT ITALY
13:19
Francesco: "Nessuna macchina deve scegliere sulla vita di un essere umano"

Francesco sottolinea come l'intelligenza artificiale debba avere un'ispirazione etica. "In un dramma come quello dei conflitti armati è urgente ripensare lo sviluppo e l'utilizzo di dispositivi come le cosiddette 'armi letali autonome' per bandirne l'uso, cominciando già da un impegno fattivo e concreto per introdurre un sempre maggiore e significativo controllo umano. Nessuna macchina dovrebbe mai scegliere se togliere la vita ad un essere umano". 

13:06
Il Papa sull'Ai: "La decisione resti sempre all'uomo"

"Ho due versioni: quella lunga e quella breve. Leggerò la breve", ha detto il Papa mostrando i due discorsi preparati, dei quali l'integrale verrà consegnato ai partecipanti.  Subito un passaggio sull'intelligenza artificiale, "uno strumento affascinante e tremendo". L'appello è diretto: è l'uomo che deve sempre decidere, non le macchine. "Di fronte ai prodigi delle macchine, che sembrano saper scegliere in maniera indipendente, dobbiamo aver ben chiaro che all'essere umano deve sempre rimanere la decisione, anche con i toni drammatici e urgenti con cui a volte questa si presenta nella nostra vita", dice il pontefice. "Condanneremmo l'umanità a un futuro senza speranza, se sottraessimo alle persone la capacità di decidere su loro stesse e sulla loro vita condannandole a dipendere dalle scelte delle macchine".

13:03
Il Papa accolto dall'applauso dei leader

Un applauso ha accolto l'ingresso del Papa nella sala della sessione del G7 dedicata a Intelligenza artificiale, energia, Africa e Mediterraneo, aperta ai Paesi e alle organizzazioni internazionali outreach invitati al summit in Puglia. Francesco è entrato sulla sedia a rotelle, accompagnato alla sua sinistra dalla premier Giorgia Meloni, e ha fatto il giro dell'enorme tavolo ovale salutando uno per uno i leader. Poi si è accomodato sulla poltrona in posizione centrale, con al fianco Meloni a sinistra e il presidente della Francia Emmanuel Macron a destra.

13:01
Il discorso di Meloni in apertura

"È un momento storico, non ringrazierò mai abbastanza Sua Santità per essere qui, è un grande onore di avere il Papa che condividerà con noi un momento storico". Lo ha detto la premier Giorgia Meloni introducendo la sessione del 
G7 dedicata a Intelligenza artificiale, energia, Africa e Mediterraneo, a cui partecipano papa Francesco e i Paesi e le organizzazioni internazionali outreach invitati al summit in Puglia. E ha aggiunto "Abbiamo scelto la Puglia" per questo vertice perché "rappresenta un ponte tra Oriente e Occidente" e da qui vogliamo avere uno sguardo con "una gittata molto ampia e vogliamo mandare il messaggio che non accetteremo mai la narrativa che vuole l'Occidente contro il resto" del mondo: "sappiamo che possiamo affrontare la sfida che abbiamo di fronte solo con un approccio da pari a pari". La premier italiana ha anche chiesto di evitare "un approccio ideologico" sui cambiamenti climatici. 

12:58
Le prime indiscrezioni sul comunicato finale 

Filtrano i primi stralci del comunicato finale del G7, di cui l'Ansa ha preso visione. Dalla condanna alla Bielorussia per la complicità con Mosca nella guerra in Ucraina, al monito all'Iran: non sostenga la Russia nel conflitto se no "siamo pronti a rispondere in modo rapido e coordinato". Endorsement per il piano di pace di Zelensky. Nella dichiarazione entra anche il Piano Mattei dell'Italia per l'Africa che viene accolto dai Sette "con favore". Qui tutte le notizie sul comunicato finale del G7

12:21
Comunicato del G7 condanna le violazioni dei diritti delle persone Lgbt

I leader del G7, come si legge nel comunicato finale del vertice, di cui l'ANSA ha preso visione, esprimono "forte preoccupazione per la riduzione dei diritti delle donne, delle ragazze e delle persone LGBTQIA+ in tutto il mondo, in particolare in tempi di crisi". "Condanniamo fermamente - si legge ancora nel testo - tutte le violazioni e gli abusi dei loro 
diritti umani e delle libertà fondamentali". Il G7 riafferma "l'impegno per l'uguglianza di genere".

12:18
Casa Bianca: "Aborto? Conclusioni saranno approvate da tutti"

"Vi posso dire che il comunicato del G7 sarà approvato col consenso di tutti i sette Paesi": così un alto funzionario della Casa Bianca ha risposto a chi gli chiedeva dell'aborto nella dichiarazione finale del G7, secondo quanto riporta il pool al seguito del presidente americano Joe Biden. 

12:14
Endorsement del G7 al piano di pace di Zelensky

"Accogliamo con favore il vertice sulla pace in Ucraina previsto in Svizzera il 15 e 16 giugno. Continueremo a lavorare per ottenere il più ampio sostegno internazionale possibile ai principi e agli obiettivi chiave della Formula di Pace del presidente Zelensky". Lo si legge nella dichiarazione finale del G7 di cui l'ANSA ha preso visione. "Il nostro obiettivo finale rimane una pace giusta, duratura e globale in linea con il diritto internazionale, la Carta dell'Onu e i suoi principi, nonché il rispetto della sovranità e dell'integrità territoriale dell'Ucraina. Continueremo a sostenere l'Ucraina per tutto il tempo necessario".

11:56
Fonti G7: "Infondata ricostruzione sui diritti Lgbt"

"La notizia pubblicata da Bloomberg, secondo la quale nel comunicato finale G7 potrebbe essere tolto ogni riferimento ai diritti delle persone Lgbt, è priva di ogni fondamento. La Presidenza italiana smentisce categoricamente questa ricostruzione". Lo riferiscono fonti della presidenza italiana del G7.

11:49
Terminato colloquio del Papa con Zelensky

Papa Francesco ha incontrato al G7, in uno dei primi bilaterali previsti questa giornata, il presidente ucraino Volodymyr Zelensky. Si è già svolto anche l'incontro con Kristalina Georgieva, direttore generale del Fondo Monetario Internazionale. 

11:39
Il Papa scherza con Meloni: "Siamo ancora vivi"

"Ancora vivo". Così Francesco ha risposto sorridendo alla premier Giorgia Meloni, che, accogliendolo all'arrivo al G7, gli domandava come stesse. "Ancora vivi", ha ribattuto la premier e il Pontefice, sempre in tono divertito, ha aggiunto: "Siamo in due". "Bentrovata", ha detto Bergoglio scendendo dalla scaletta dell'elicottero e rivolgendosi a Meloni che lo ha ringraziato: "Mi fa tanto, tanto, tanto piacere averla qui. È un grande regalo questa sua presenza. Grazie". Salendo sul golfcart a Borgo Egnazia, il Papa si è lasciato andare a una risata: "Una bella risata", ha notato. "Ma io e lei sempre", ha risposto Meloni. 

La premier Meloni incontra Papa Francesco
La premier Meloni incontra Papa Francesco
11:31
G7: "Ostacolare il commercio di petrolio e metalli russi"

Il G7 "adotterà misure, comprese sanzioni" e altre misure innovative, "per combattere l'uso da parte della Russia di pratiche ingannevoli di navigazione alternativa per aggirare le nostre sanzioni tramite le sue flotta ombra" per il commercio del petrolio. È quanto risulta dalla bozza del comunicato finale del G7 secondo quanto riferito da Bloomberg. I Grandi si impegnano inoltre a fare di più per ostacolare "lo sviluppo di futuri progetti energetici e interrompere l'accesso a beni e servizi su cui si basano tali progetti", e continueranno a ridurre le entrate della Russia dai metalli.

11:28
G7: "Sanzioni a banche e imprese cinesi che aiutano Mosca"

"Il G7 estenderà la portata delle sanzioni per colpire le imprese e le banche, anche in Cina, che stanno aiutando la Russia ad aggirare le sanzioni sui beni e le tecnologie usate nella produzione di armi". Lo si legge nella bozza finale del G7, secondo quanto riporta Bloomberg. Il G7 invita la Cina a fermare il suo aiuto alla Russia. Nella dichiarazione si sottolinea poi che le politiche commerciali di Pechino "stanno portando a distorsioni del mercato e a una sovracapacità nei tassi di crescita, minando i nostri lavoratori, industrie, resilienza e sicurezza economica".

11:26
G7: "Sostegno all'Ucraina finché non sarà necessario"

 Il G7 promette di "sostenere" l'Ucraina "per tutto il tempo necessario". Lo si legge nella bozza del comunicato finale visionato dall'Afp.

11:25
I leader del G7 cantano Happy Birthday a Olaf Scholz

A Borgo Egnazia, a margine dei lavori della seconda giornata del G7, i leader hanno festeggiato il compleanno del cancelliere tedesco  Olaf Scholz, nato il 14 giugno di 66 anni fa. Tutti, dal presidente Usa Joe Biden, alla presidente del Consiglio, Giorgia Meloni, al presidente francese Emmanuel Macron, passando per il premier britannico Rishi Sunak e la presidente della commissione Ue, Ursula von der Leyen, hanno fatto gli auguri a Scholz cantando insieme "Happy birthday to you, dear Olaf". 

 

10:53
Cominciati gli incontri bilaterali

Gli incontri bilaterali di Papa Francesco al G7 sono cominciati poco dopo le 12.30 e sono in corso. È quanto riferisce la sala stampa vaticana. In tutto il Papa avrà dieci incontri nel corso del pomeriggio.

10:37
Il Papa arrivato a Borgo Egnazia

 
Papa Francesco è atterrato in elicottero a Borgo Egnazia, sede del G7 a presidenza italiana, il primo a ospitare un pontefice. Bergoglio è stato accolto dalla premier Giorgia Meloni. Parteciperà a una sessione dei lavori dedicata a Intelligenza artificiale, energia, Africa e Mediterraneo, che sarà aperta ai Paesi e alle organizzazioni internazionali outreach invitati al summit in Puglia.

Il Papa e la premier Meloni a Borgo Egnazia
Il Papa e la premier Meloni a Borgo Egnazia
10:26
Terminato il bilaterale Biden-Meloni

Terminato il bilaterale tra il presidente del Consiglio, Giorgia Meloni, e il presidente degli Stati Uniti, Joe Biden. L'incontro, a margine dei lavori del G7, è durato oltre mezz'ora. 

Bilaterale Biden-Meloni al G7
Bilaterale Biden-Meloni al G7
08:42
Papa partito per Borgo Egnazia

Il Papa, al termine dell'incontro con un centinaio di comici da tutto il mondo, poco dopo le 10.30 è partito in elicottero alla volta di Borgo Egnazia in Puglia per prendere parte al 
G7. Bergoglio interverrà nella sessione dedicata all'intelligenza artificiale e avrà bilaterali con dieci personalità e Capi di Stato.

07:47
Meloni: "Pieno sostegno dei leader sul piano Mattei"

''Ho raccolto dai miei colleghi ampio sostegno, ampia condivisione per il Piano Mattei per l'Africa, per l'approccio italiano di cooperazione da pari a pari con le nazioni africane, che sta dando i suoi frutti con l'avvio dei primi progetti pilota". Così la premier Giorgia Meloni, ieri sera a margine della prima giornata di lavori del G7. La presidente del Consiglio ha poi rimarcato come di Africa, ''tema a cui la presidenza italiana tiene particolarmente'', ''continueremo a parlare anche nella giornata di domani, sia nella sessione dedicata alla migrazione, sia nella sessione che vedrà anche il coinvolgimento delle nazioni outreach".  

07:12
Alle 10.45 bilaterale Biden-Meloni, alle 18.15 vede il Papa

E' previsto alle 10.45 il bilaterale tra Joe Biden e Giorgia Meloni a margine del G7 di Borgo Egnazia. E' quanto si legge sull'agenda della Casa Bianca. L'incontro avverrà dopo la prima sessione dei lavori del vertice, che inizia alle 9.30, dedicata alle migrazioni. Alle 18.15 è invece previsto il bilaterale tra il presidente americano e Papa Francesco, che arriva a Borgo Egnazia intorno alle 13.30, per partecipare alla sessione sull'intelligenza artificiale. Biden ripartirà dall'aeroporto di Brindisi stasera alle 23.40.

07:10
Sunak: non è vero che i leader mi snobbano

Rishi Sunak dice di non essere stato snobbato dagli altri leader dopo che il suo primo giorno al vertice del G7 si è concluso senza alcun incontro bilaterale formale con le controparti. Il premier inglese ha avuto una conversazione di 10 minuti con il presidente dell'Ucraina, Volodymyr Zelensky. Su richiesta di Sunak, i due hanno fatto una passeggiata nel parco del golf club che ospita il summit e hanno parlato a lungo dell'Ucraina. Alla fine si sono abbracciati e Zelensky gli ha augurato "tutto il meglio". Il primo ministro dovrebbe incontrare la presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, e il primo ministro indiano, Narendra Modi. Alla domanda del Guardian se fosse stato snobbato dai leader del G7 perché è probabile che uscirà sconfitto dalle elezioni nel Regno Unito, Sunak si è schermito dicendo che "in occasioni come queste è così che funziona: puoi fare molti incontri con persone ai margini degli eventi ed è esattamente quello che ho fatto io". "Siamo qui da mezza giornata e mi sono già seduto con Emmanuel (Macron), ho parlato con Olaf (Scholz) di un sacco di cose". Sunak ha in effetti incontrato informalmente il presidente francese e il cancelliere tedesco.