Venerdì 24 Maggio 2024

Caso Toti, Paita: “Noi gli unici veri garantisti. La destra con me non lo è stata”

La senatrice ricorda l’inchiesta che la coinvolse (fu scagionata da tutte le accuse): “Bisogna dare l’esempio: l’opposizione a Toti è di carattere prettamente politico. Alla Liguria servono le nuove infrastrutture”

Roma, 10 maggio 2024 – Senatrice Raffaella Paita, coordinatrice di Italia Viva, da esponete sempre impegnata nella scena politica ligure pensa che il governatore Giovanni Toti dovrebbe lasciare?

Raffaella Paita (Italia Viva)
Raffaella Paita (Italia Viva)

"Da parte nostra non c’e una richiesta di dimissione, intanto perché siamo garantisti, e comunque le motivazioni della nostra opposizione a Toti sono di carattere prettamente politico. Sono stata candidata e sconfitta contro Toti nel 2015 a causa di un’inchiesta giudiziaria e della rottura a sinistra provocata da Cofferati, che non accettò l’esito delle primarie che avevo vinto".

Inutile puntualizzare che lei è uscita del tutto scagionata da ogni accusa...

"In quella vicenda la destra non è stata affatto garantista. Questa per me è una ragione in più per esserlo oggi. Penso che per riformare la politica rispetto al populismo e il giustizialismo sia necessario dare l’esempio, anche in vicende complesse come questa".

Non le sembra che la maggioranza pensi già alle elezioni?

"In merito ai fatti vedremo. Saranno le autorità competenti a fare il loro mestiere. Io mi occupo della parte politica. La situazione è molto complicata per la destra: ci sono rischi di vera implosione. Ma sul fronte opposto Se qualcuno si illude che questa crisi possa portare al ritorno dei vecchi schemi del passato, penso si sbagli di grosso. In Liguria il rischio più forte è l’immobilismo di un territorio che ha bisogno di sbloccare infrastrutture e opere portuali. L’unica possibilità per dare uno sbocco a questa situazione è che i riformisti si impegnino con forza. Non possiamo immaginare la Liguria nelle mani dei 5 stelle manettari e che vogliono bloccare le infrastrutture".

Una manifestazione per chiedere le dimissioni di Toti
Una manifestazione per chiedere le dimissioni di Toti

Cosa intende con "vecchi schemi”?

"Penso a stagioni politiche come quella Doria. O quando il Pd nel 2020 si è alleato col M5s dicendosi disponibile a sacrificare la realizzazione della Gronda. Chiunque abbia a cuore la Liguria, e io ce l’ho, non può abdicare all’idea che, nelle forme giuste e nel rispetto regole, questo territorio ha bisogno di essere infrastrutturato e non può essere governato da chi è contrario a sviluppo e crescita".

Proprio la vicenda giudiziaria che ha investito Toti, però, non dimostra quanto sia grande il rischio di infiltrazione da parte di interessi illegittimi sullo sbocco portuale e le infrastrutture annesse?

"Non si può rinunciare a realizzare opere e infrastrutture nel rispetto della legalità per il rischio che si annidino progetti corruttivi. Si può e si deve contrastare l’illegalità sviluppando un territorio. Sennò si fa come la Raggi, che rinunciò alle Olimpiadi a Roma. Questo è un territorio che, dopo il crollo del ponte Morandi, è stato capace di realizzare una ricostruzione in un tempo rapidissimo, a dimostrazione della propria capacità di reazione".

Approfondisci:

Inchiesta Liguria, quei lussi a Montecarlo e le paure di Signorini: "Controllano i conti?". Spinelli: “Zero pericoli”

Inchiesta Liguria, quei lussi a Montecarlo e le paure di Signorini: "Controllano i conti?". Spinelli: “Zero pericoli”

Sta di fatto che maggioranza e opposizione son già in campagna elettorale...

"È anche la destra che sta determinando questa situazione. Fdi è un partito giustizialista; noi degli Stati Uniti d’Europa siamo come sempre gli unici garantisti. Per il resto, credo sia normale, nell’interesse dei liguri, ragionare su quello che sarà il futuro".

Fare la governatrice? Non potrebbe esserlo ancora se ci fossero le condizione per un’alleanza col Pd?

"No, le minestre riscaldate non hanno senso. Oggi rappresento la mia terra in Senato e sono candidata al Nord ovest alle elezioni europee per una lista che mi rende orgogliosa: Stati Uniti d’Europa. Il Pd? Ogni ragionamento di alleanza parte dai temi: portualità, infrastrutture, Gronda sono opere che vorrei venissero portate avanti nel rispetto legalità e la sicurezza".

Approfondisci:

Salvini a Conte: “Toti? Italia ferma se ogni indagato si dimette”. Ma il legale: ci sta pensando

Salvini a Conte: “Toti? Italia ferma se ogni indagato si dimette”. Ma il legale: ci sta pensando