Venerdì 14 Giugno 2024

Aleotti: "Uno stimolo a fare di più"

Lucia Aleotti, presidente di Pharmafin del Gruppo Menarini, commenta con onore la nomina a cavaliere del lavoro, promettendo di continuare gli investimenti in Italia per la salute globale.

Aleotti: "Uno stimolo a fare di più"

Aleotti: "Uno stimolo a fare di più"

"La nomina a cavaliere del lavoro da parte del presidente della Repubblica mi onora immensamente. Questo riconoscimento rappresenta una grande responsabilità verso il Paese e sarà da ulteriore stimolo per me, mio fratello e tutta la nostra azienda a continuare il nostro impegno a investire in Italia, per la salute dei pazienti in tutto il mondo. Un pensiero a mio padre, a cui fu conferito lo stesso titolo nel 1978. I suoi insegnamenti hanno reso mio fratello e me gli imprenditori che siamo oggi". È con queste parole che Lucia Aleotti, presidente di Pharmafin, holding del Gruppo Menarini di Firenze, commenta la nomina a cavaliere del lavoro.

Oggi il Gruppo Menarini è presente in 140 Paesi con un export dell’80%. Con 18 sedi produttive, di cui otto in Italia, e uno stabilimento per produrre anticorpi monoclonali, realizza 600 milioni di confezioni di farmaci l’anno. Nove i centri di ricerca, di cui quattro in Italia. Occupa 17.800 dipendenti.