Venerdì 21 Giugno 2024

Alberto Felice De Toni, chi è il sindaco di Udine e come ha portato il centrosinistra alla vittoria

Professore ordinario di Ingegneria Economico-Gestionale è stato Rettore dell’Università di Udine

Alberto Felice De Toni

Alberto Felice De Toni

In un momento estremamente favorevole al centrodestra è riuscito a ribaltare la situazione. Ha strappato Udine al centrodestra (dove già governava) in una città che solo poche settimane fa aveva votato per Fedriga (centrodestra), presidente della Regione. Un’”impresa” riuscita a Alberto Felice De Toni. Ma chi è De Toni? Che coalizione ha giodato al successo? Cosa fa nella vita? 

Il nuovo sindaco di Udine, Alberto Felice De Toni, eletto da coalizione che mette insieme Pd, M5s e Terzo Polo, è nato nel 1955 a Curtarolo (Padova). Dopo la maturità scientifica, ha conseguito la laurea magna cum laude in Ingegneria Chimica e il Dottorato di Ricerca in Scienza dell'Innovazione Industriale presso l'Università di Padova.

Ha vinto il ballottaggio con oltre il 52% dei voti e l'appoggio del centrosinistra, che comprende anche il M5S e si allarga al Terzo Polo, che fin dal primo turno lo ha appoggiato.

Pietro Fontanini, già sindaco della Lega, candidato del centrodestra, non è riuscito a succedere a se stesso, nonostante l'appoggio di Matteo Salvini e di Massimiliano Fedriga: si è fermato intorno al 47%.

De Toni attualmente è professore ordinario di Ingegneria Economico-Gestionale e insegna "Organizzazione della Produzione” e “Gestione dei Sistemi Complessi” nel corso di Laurea di Ingegneria Gestionale.

È presidente del comitato ordinatore della Scuola Superiore a Ordinamento Speciale della Difesa, Coordinatore Scientifico della School of Complexity di Feltrinelli Education, Presiede l'Organismo Indipendente di Valutazione della Performance dell'Istituto Superiore della Sanità ed è membro dell'Academia Europæa.

È stato Magnifico Rettore dell'Università degli Studi di Udine da ottobre 2013 a settembre 2019, Presidente della Fondazione CRUI (Conferenza dei Rettori delle Università Italiane) da febbraio 2019 a maggio 2021, Segretario Generale della CRUI da novembre 2015 a gennaio 2019, Preside della Facoltà di Ingegneria, Presidente della Commissione Nazionale del MIUR per la riorganizzazione dell'Istruzione Tecnica e Professionale, Presidente dell'Agenzia per lo Sviluppo Economico della Montagna del Friuli Venezia Giulia, Vice Presidente di Area Science Park di Trieste, Presidente dell'Associazione Italiana di Ingegneria Gestionale, Presidente dell' Organismo di Vigilanza del CINECA e membro dello Strategic Steering Committee dell'EUI (European University Institute).

È autore di oltre 380 pubblicazioni scientifiche nazionali e internazionali. Le principali aree di ricerca sono: Organizzazione della Produzione, Gestione dell'Innovazione e Gestione della Complessità. È attualmente anche direttore scientifico di Cuoa Business School.