Mercoledì 22 Maggio 2024

Vittime di Ischia restituite alle famiglie, atteso il via libera per i funerali di Stato

La procura di Napoli ha disposto il dissequestto delle 11 salme recuperate, le esquie potrebbero essere celebrate nel palazzetto dello sport Taglialatela di Ischia. Risulta ancora dispersa la 31enne Mariateresa Arcamone.

Napoli, 5 dicembre 2022 – Le salme delle undici vittime ritrovate sotto i detriti della frana di Casamicciola potranno essere restituite alla famiglia per la sepoltura. A deciderlo è stata la procura di Napoli. Risulta ancora dispersa, invece, la 31enne Mariateresa Arcamone: i vigili del fuoco continuano a scavare alla ricerca della donna. Finora è stata trovata solo la sua auto: era sotto le macerie, vicino al tetto della casa dove abitava. 

Per la data delle esequie, si ipotizza che si possano tenere non prima di questo sabato: se saranno disposti i funerali di Stato si terranno nel palazzetto dello sport Taglialatela di Ischia, ma si attende l'assenso delle famiglie delle vittime. Proseguono intanto le ricerche della ultima dispersa, Mariateresa Arcamone, nelle zone teatro della frana.

Ischia Calcio, la fascia del capitano con i nomi delle vittime
Ischia Calcio, la fascia del capitano con i nomi delle vittime

Frana Ischia, stop al rientro nelle case. Legnini: "Molte inagibili, serve localizzare"

Pulizia delle scogliere

La frana di Casamicciola del 26 novembre ha provocato lo sversamento in mare di una consistente quantità di rifiuti di ogni genere, trascinati dall'ondata di fango che – scendendo dall'Epomeo – ha travolto tutto quello che ha incontrato sul suo cammino. Per eliminarli, domani il Regno di Nettuno, l'area marina protetta di Ischia e Procida, insieme alla associazione Hester, organizza la pulizia degli scogli del litorale casamicciolese dai rifiuti riportati a riva nei giorni successivi all'alluvione o rimasti incagliati tra gli scogli.

Chiamati a raccolta volontari che potranno aiutare il personale della Amp a rimuoverli e smaltirli. Nei giorni scorsi Hester aveva già ripulito con i suoi spazzamare le acque all'interno del porto di Casamicciola, recuperando parecchi rifiuti galleggianti. Domani l'obiettivo è quello di eliminare la consistente quantità di detriti scesa a valle in mezzo al fango e rimasta incastrata nella scogliera che protegge la costa del Comune isolano.