Mercoledì 17 Aprile 2024

Terremoto Campi Flegrei oggi, scossa 3.4 avvertita anche a Napoli: gente in strada a Bagnoli

E’ l’ultima scossa di una serie che si sono susseguite dalla serata di ieri. I sindaci di Pozzuoli e Bacoli: “Nessun danno a cose o persone”

Terremoto Campi Flegrei

Terremoto Campi Flegrei

Napoli, 3 marzo 2024 – Una forte scossa di terremoto è stata registrata intorno alle 9 nell'area dei Campi Flegrei ed è stata avvertita anche in altre zone di Napoli, da Fuorigrotta al Vomero. Secondo quanto riporta il sito dell'Osservatorio Vesuviano, è stata di magnitudo 3.4, a una profondità di 2.93 km. E' l'ultima di una serie di scosse che si sono susseguite dalla serata di ieri. Una delle più intense è arrivata a 1,7 gradi della scala Richter.

L'epicentro è stato localizzato nella zona di Bagnoli, più precisamente in prossimità di via Napoli, il lungomare che unisce Napoli con Pozzuoli e l'area flegrea. Proprio a Bagnoli, alcuni cittadini dopo il sisma sono scesi in strada mossi dalla paura. Non si registrano tuttavia conseguenze e tutte le attività in programma nella zona stanno avendo regolarmente corso, a partire dal match valido per la serie A di basket in programma nel vicino palasport di Fuorigrotta, a Napoli, a pochi chilometri dall'area in cui più forte è stata avvertita la scossa, che si giocherà regolarmente. Il palazzetto, a pochi minuti dall'avvio del match tra Napoli e Treviso, è affollato di tifosi. Nessuna conseguenza si rileva nemmeno per il big match del campionato di serie A di calcio che vedrà stasera il Napoli padrone di casa opposto alla Juventus allo stadio Maradona, sempre a Fuorigrotta. 

La Protezione Civile fa sapere che “la scossa è stata avvertita dalla popolazione ma dalle prime verifiche non risulterebbero danni a persone o cose”. “A seguito dell'evento sismico registrato dall'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia alle ore 10.01 di oggi, 3 marzo, nei Campi Flegrei in mare sulla costa antistante il Comune di Bagnoli, con magnitudo 3.4 - aggiunge una nota del dipartimento - la Sala Situazione Italia del Dipartimento della Protezione Civile si è messa in contatto con le strutture locali del Servizio Nazionale della protezione civile”. 

Anche i sindaci di Pozzuoli e Bacoli hanno entrambi fatto sapere che ''non si registrano danni a cose o persone''. Il primo cittadino di Pozzuoli Josi Della Ragione ha spiegato che procede l'attuazione della legge sui Campi Flegrei: "In questi giorni è stato pubblicato il bando per assunzione di 34 nuovi dipendenti comunali per i prossimi due anni, per rafforzare la macchina comunale di Bacoli, con aumento delle forze di Polizia Municipale per rispondere alle sollecitazioni dei cittadini".

La scossa – ha detto il sindaco di Pozzuoli Luigi Manzoni – “fa parte dell'attività di bradisismo che interessa Pozzuoli ed è stata avvertita solo in alcune zone della città".

La mappa

Nei giorni scorsi il ministro per la Protezione civile, Nello Musumeci, aveva fatto sapere che sta per partire – con l'avvio della seconda fase di attività previste dal decreto Campi Flegrei per affrontare il rischio bradisismo – “una ricognizione speditiva e in parte a campione, a seconda della omogeneità del costruito".

"Serviranno 5-6 mesi per poter completare il piano", ha spiegato il ministro Musumeci, per eseguire "migliaia di sopralluoghi da parte dei tecnici, con la collaborazione naturalmente degli abitanti. Parliamo di costruito pubblico e di costruito privato". Il piano per la vulnerabilità del costruito, che è di fatto una ricognizione speditiva "assolutamente affidabile, riguarderà i comuni di Bacoli e Pozzuoli, alcuni quartieri di Napoli - ha spiegato ancora il ministro - cioè quell'aria che, di intesa con la commissione Grandi rischi è stata individuata come particolarmente vulnerabile al fenomeno del bradisismo. Si tratta di un'area nella quale ricadono 85.000 abitanti circa e 16.000 edifici circa".