Mercoledì 17 Aprile 2024

Stupro di gruppo a Napoli, arrestato 46enne dopo due mesi di fuga: deve scontare quasi 4 anni di carcere

L’uomo del rione Traiano aveva fatto perdere le sue tracce da gennaio, scoperto dai carabinieri ha tentato di dare una falsa identità

Carabinieri nel centro di Napoli

Carabinieri nel centro di Napoli

Napoli, 26 marzo 2024 – Due mesi di ricerche ed è stato scoperto e arrestato un 46enne napoletano che deve scontare la condanna definitiva per violenza sessuale di gruppo.   L’uomo del rione Traiano, già noto alle forze dell'ordine, si era reso irreperibile dallo scorso 25 gennaio ed è stato preso dai carabinieri del nucleo investigativo del comando provinciale di Napoli che, con il contributo dei militari del nucleo radiomobile partenopeo, lo hanno rintracciato a Salita Pontenuovo.

Le ricerche e l’arresto

Ricercato dai carabinieri da due mesi, grazie al web patrolling e ad ore di pedinamenti e appostamenti, ieri sera il cerchio si era ristretto nel centro storico di Napoli. Le gazzelle dell'Arma, con foto dell'uomo e modello dell'auto da ricercare, hanno individuato il 46enne a bordo dell'utilitaria. L'uomo prima fornisce generalità false ma poi, sentitosi scoperto e braccato, tenta inutilmente di fuggire. L'uomo è stato trasferito nel carcere di Poggioreale dove, in esecuzione dell'ordine di carcerazione emesso dalla Corte di Appello di Napoli, dovrà scontare la pena definitiva di 3 anni, 7 mesi e 27 giorni ed espiare la pena accessoria dell'interdizione ai pubblici uffici per 5 anni. L'arrestato, riporta una nota dell'Arma, dovrà inoltre rispondere di resistenza a pubblico ufficiale, di falsa attestazione sulla propria identità e di possesso ingiustificato di chiavi o grimaldelli. Nell'auto, infatti, i carabinieri hanno rinvenuto e sequestrato arnesi atti allo scasso oltre anche a una dose di cocaina.

Se vuoi iscriverti al canale WhatsApp di Qn clicca qui