Venerdì 12 Aprile 2024

Pubblicità gigante dei preservativi in piazza del Plebiscito: scoppia la polemica del “pugno nell’occhio”

É diventato un caso sui social il grande manifesto pubblicitario installato nel cuore turistico di Napoli, a fianco della basilica di san Francesco di Paola

La pubblicità dei preservativi in piazza del Plebiscito (foto da pagina Facebook di Giancarlo De Luca)

La pubblicità dei preservativi in piazza del Plebiscito (foto da pagina Facebook di Giancarlo De Luca)

Napoli, 20 febbraio 2024 – É polemica a Napoli per il manifesto pubblicitario gigante installato da alcuni giorni in piazza del Plebiscito. Un cartellone di una nota marca di preservativi, collocato sulla facciata di un edificio proprio a fianco della cupola della basilica di san Francesco di Paola, sopra al colonnato che abbraccia la piazza più celebre di Napoli. Una pubblicità che non può non essere notata da chi passa dalla piazza, in particolare la notte perché spicca grazie alla sua maggiore illuminazione rispetto alla stessa facciata monumentale della chiesa, e che da alcuni giorni ha acceso una discussione sull’opportunità di collocarla proprio lì, nel cuore turistico della città e, di fatto, a ridosso di cupole e facciata della basilica reale pontificia partenopea. 

Il caso sui social

Il grande impianto pubblicitario con il messaggio sui preservativi affacciato su piazza del Plebiscito è diventato in pochi giorni un caso soprattutto sui social. Le critiche, oltre a qualcuno che parla dell'opportunità di pubblicizzare una nota marca di profilattici tra statue che riproducono santi e crocefissi, si concentrano sulle eccessive dimensioni del manifesto che di notte con una piazza praticamente al buio finisce per essere - si sottolinea - “un cazzotto nell'occhio”. Sui social c'è anche chi si interroga sul ruolo della Sovrintendenza: “Così attenta in passato - si fa notare sui social - a sanzionare interventi di riqualificazione della famosa piazza e che ora non si è espressa sul mega impianto pubblicitario”. Le immagini postate su Facebook dal fotografo napoletano Giancarlo De Luca con l'impianto illuminato a giorno tra le sagome scure della cupola e del colonnato, hanno subito ottenuto numerosi like dando spazio alla discussione in chat.

Se vuoi iscriverti al canale WhatsApp di Qn clicca qui