Venerdì 24 Maggio 2024

Due pitbull senza guinzaglio aggrediscono un anziano con un piccolo cane: gravi ferite alle mani per difendersi

É accaduto a San Giorgio a Cremano e solo l’intervento di una pattuglia dei vigili che ha bloccato gli animali ha limitato le lesioni all’anziano. Il piccolo cane è rimasto gravemente ferito

L'anziano aggredito dai due pitbull è stato soccorso dai vigili di San Giorgio a Cremano (foto Facebook sindaco Zinno)

L'anziano aggredito dai due pitbull è stato soccorso dai vigili di San Giorgio a Cremano (foto Facebook sindaco Zinno)

San Giorgio a Cremano (Napoli), 8 maggio 2024 – Un’altra aggressione di cani pitbull nel Napoletano dopo la tragedia di pochi giorni fa a Eboli (Salerno) del bimbo di 13 mesi sbranato. È avvenuta stamattina a San Giorgio a Cremano dove un anziano, che portava al guinzaglio il proprio cane di piccola taglia, è rimasto vittima di due animali lasciati senza guinzaglio. L’episodio è avvenuto verso le 9  in via Manzoni e dalla ricostruzione dell'accaduto, resa nota dal sindaco Giorgio Zinno su Facebook, i due pitbull sarebbero usciti senza guinzaglio dalla casa del proprietario con un dogsitter pronto a farli salire in auto, quando avrebbero incrociato l'anziano con il suo cane e si sarebbero scagliati contro l'animale che invece era tenuto al guinzaglio. L’anziano ha reagito d’istinto per difendere il proprio cane e tentare di allontanare i due pitbull ma, a sua volta, è stato azzannato riportando profonde ferite alla mani. 

Approfondisci:

Bimbo di 13 mesi sbranato a Eboli, dissequestrati i due pitbull: non saranno abbattuti

Bimbo di 13 mesi sbranato a Eboli, dissequestrati i due pitbull: non saranno abbattuti

L’intervento dei vigili

L'intervento di alcuni agenti di Polizia municipale, che si trovavano sul posto per un servizio, ha evitato conseguenze peggiori e sono riusciti a soccorrete l’anziano. L'uomo è stato affidato ai sanitari del 118 e portato all'Ospedale Maresca di Torre del Greco dove è stato medicato con diversi punti di sutura su entrambe le mani. Anche il suo cane è stato portato d'urgenza in una clinica veterinaria e si trova ancora sotto osservazione. Il proprietario dei due pitbull è stato denunciato per omessa custodia ed è stato sanzionato per violazione delle disposizioni sulla custodia e il benessere degli animali. “È un dovere da parte dei proprietari dei cani rispettare le regole e assicurare la tutela e sicurezza degli animali e delle persone – ha commentato il sindaco – Vista la presenza di un regolamento comunale con regole ben precise sul possesso degli animali, tra cui quella che prevede il divieto per chiunque di lasciare liberi o non custoditi con le debite cautele cani e/o animali pericolosi di proprietà o di cui si abbia il possesso, la detenzione o la custodia, non vi sarà mai alcuna forma di tolleranza per chi non mette in atto comportamenti adeguati e, al contrario, mette in pericolo la comunità”.

Se vuoi iscriverti al canale WhatsApp di Qn clicca qui