Giovedì 16 Maggio 2024

Camorra, operazione contro il clan del Rione Moscarella: 11 arresti per estorsione, armi e droga

Intervento della polizia verso il gruppo mafioso attivo tra Castellammare di Stabia, Pompei, Sant'Antonio Abate e zone limitrofe

Napoli, 15 aprile 2024 – Operazione anticamorra nella provincia di Napoli dove la polizia ha arrestato 11 persone: nove sono state portate in carcere, una agli arresti domiciliari e per un'altra è scattato l'obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria. Le misure cautelari sono state emesse dal gip al termine di un'indagine coordinata dalla Direzione distrettuale di Napoli. Gli indagati devono rispondere, a vario titolo, dei reati di associazione di tipo mafioso nonché di estorsione, tentata estorsione, detenzione di armi e detenzione a fine di spaccio di droga.

Operazione anticamorra della polizia in provincia di Napoli
Operazione anticamorra della polizia in provincia di Napoli

Il clan attivo a Castellammare, Pompei e Sant’Antonio Abate

Le accuse verso le 11 persone arrestate la scorsa notte sono aggravate dal metodo mafioso e dalla finalità di agevolare l'associazione camorristica denominata “clan del Rione Moscarella”, operante nei comuni di Castellammare di Stabia, Pompei, Sant’Antonio Abate e zone limitrofe. In particolare, nel corso delle indagini svolte dalla Sisco di Napoli e dallo Sco, con il supporto operativo della Squadra Mobile di Napoli, sarebbero stati individuati vari episodi estorsivi, posti in essere in danno di alcuni operatori commerciali. Inoltre, uno degli indagati, benché detenuto, avrebbe mantenuto contatti telefonici con i propri complici, al fine di pianificare e dirigere le attività estorsive.

Se vuoi iscriverti al canale WhatsApp di Qn clicca qui