Domenica 23 Giugno 2024

Anacapri, fiocco rosa sull'isola dove da 30anni non nascevano bambini

La mamma e la piccola Viola sono state poi state trasferite in ospedale a Capri e a Napoli. Nel comune isolano l'ultima nascita risale a luglio del 1993

Ad Anacapri fiocco rosa per la prima nascita dopo trent'anni (immagini d'archivio)

Ad Anacapri fiocco rosa per la prima nascita dopo trent'anni (immagini d'archivio)

Anacapri, 13 aprile 2023 - Il parto prematuro di una giovane mamma segna un lieto evento ad Anacapri. La donna, 33 anni, ha partorito in casa durante la notte: un fatto straordinario nel comune isolano perché dal lontano luglio 1993 non si registrava nessuna nascita all'anagrafe del Comune.

Le gestanti del posto infatti preferiscono trasferirsi in terraferma, a Napoli, per far nascere i loro figli, o invece nella vicina Capri dove si trova l'ospedale Capilupi. È stata la macchina organizzativa e la rete di servizi sanitari istituita dal direttore generale dell'Asl Napoli 1 Centro, Ciro Verdoliva, ad affrontare l'emergenza.

Con l'arrivo dei sanitari del 118 che erano stati chiamati dai familiari della partoriente, è scattato l'intervento medico. Subito dopo la nascita i sanitari hanno provveduto a trasferire la mamma, di 33 anni, e la neonata all'ospedale Capilupi di Capri, affidate al team di medici che prestano servizio al nosocomio caprese e in particolare anestesista, ginecologo e pediatra. La neo mamma ha partorito prematuramente alla trentatreesima settimana di gravidanza: la piccola pesava appena 1 chilo e 650 grammi. I sanitari hanno provveduto a far trasferire la neonata in eli-ambulanza al Cardarelli di Napoli, al reparto di terapia intensiva neo-natale, mentre la mamma è rimasta ricoverata nell'ospedale Capilupi di Capri. Alla bambina è stato dato il nome di Viola.

Approfondisci:

Partorisce a bordo del traghetto da Ischia: mamma e bimba stanno bene