Agguato a Caivano, 26enne ferito a colpi di pistola mentre passeggiava per strada

Il ragazzo non è in pericolo di vita: è stato colpito al polpaccio nel Napoletano. Si è presentato da solo in ospedale, gli inquirenti ipotizzano una vendetta legata alla faida di camorra

Napoli, 8 gennaio 2024 – Nuovo agguato nel Napoletano, un 26enne colpito dai proiettili mentre passeggiava a Caivano. È l'ennesima violenza consumata nei territori caldi della criminalità organizzata, dove non calano le esplosioni di violenza della faida tra i clan della camorra.

A svolgere le indagini sull'agguato di Caivano sono i carabinieri
A svolgere le indagini sull'agguato di Caivano sono i carabinieri

È questa l’ipotesi tracciata dai carabinieri di Caivano, intervenuti ieri sera all’ospedale di Frattamaggiore per una persona ferita da colpi d'arma da fuoco. A dare l’allarme era stato il 112. Poco prima, un 26enne di Caivano già noto alle forze dell'ordine si era presentato ferito con una pistola al polpaccio sinistro.

Da una prima sommaria ricostruzione, ancora da verificare, pare che l'uomo sia stato colpito dagli spari esplosi da sconosciuti e senza alcun apparente motivo – così avrebbe raccontato la vittima dell’agguato – mentre passeggiava per strada a Caivano. Indagini in corso da parte dei carabinieri impegnati nel ricostruire l'intera vicenda.