Domenica 16 Giugno 2024

Quanto pioverà ancora? Solo maltempo all’orizzonte: cosa dicono le tendenze meteo

Secondo i meteorologi non ci sono indizi che facciano pensare a un cambiamento delle condizioni: il vortice depressionario è destinato a restare. Ci attende dunque un prolungato periodo di instabilità soprattutto al Nord. Qualche spazio soleggiato, ma niente anticiclone africano. Almeno per un paio di settimane

La tendenza meteo: ancora settimane di pioggia al Centro-Nord

La tendenza meteo: ancora settimane di pioggia al Centro-Nord

Roma, 20 maggio 2024 – Primavera capricciosa in Italia. Ma quanto dureranno le piogge? Malgrado, ribadiamolo, le previsioni meteo abbiano un’attendibilità massima (80-90%) che non supera le 48 ore, è possibile comunque delineare una tendenza secondo modelli probabilistici. 

Il maggio più piovoso di sempre?

Partiamo da un dato di realtà. Finora maggio 2024 è stato un mese piovoso. Soprattutto al Nord, dove potrebbe classificarsi addirittura come il più piovoso di sempre (da quanto esistono le misurazioni). Non è una novità, negli ultimi 20 anni si è notato un aumento generale delle piogge in questo periodo di transizione tra la Primavera e l'Estate. E non è un fenomeno che contraddice il cambiamento climatico. Anzi ne è un segnale. 

L’allerta meteo

Anche nei prossimi giorni le prospettive, al Centro-Nord, sono di maltempo. Temporali e grandine sono attesi a partire dalla serata di oggi, lunedì 20 maggio: le precipitazioni potrebbero essere intense tanto che è in vigore un’allerta meteo arancione (rischio moderato) per alcuni settori di Veneto ed Emilia Romagna, gialla su Lombardia, il resto di Emilia Romagna e Veneto, Friuli Venezia Giulia, parte della Toscana, Marche e Umbria.

La protezione civile ha emesso un'allerta meteo per la giornata di lunedì 20 maggio, arancione in alcuni settori di Veneto ed Emilia Romagna
La protezione civile ha emesso un'allerta meteo per la giornata di lunedì 20 maggio, arancione in alcuni settori di Veneto ed Emilia Romagna

Pioggia nei prossimi giorni

Tutto è causato da correnti fredde dalla Groenlandia in discesa verso il Portogallo, spiega bene 3bMeteo. Questo crea un vortice depressionario sull’Europa centro occidentale, in movimento verso Nord-est, che sarà responsabile di diversi giorni di instabilità sull’Italia. Domani le piogge cadranno copiose su Nord e Centro, mentre il Sud resterà più o meno indenne. Se mercoledì assisteremo ad un attenuazione dei fenomeni, soprattutto al Centro, giovedì è atteso un rinforzo di piogge e temporali, ancora una volta prevalentemente al Nord.  

La tendenza: quando arriva l’estate?

Ma proviamo a spostare l’orizzonte temporale. Cosa dicono gli esperti? Carlo Migliore, meteorologo di 3bMeteo è tranchant: “Non ci sono indizi per pensare che le sorti del mese di maggio possano capovolgersi in favore di un'ampia e duratura stabilità con un clima più estivo”. La depressione di origine groenlandese foriera di impulsi freschi e umidi, ha “buone probabilità di resistere fino alla fine del mese quanto meno fino ai giorni 27/28 maggio”. Ma anche il mese di giugno potrebbe non portare immediatamente l’estate. Naturalmente tra una perturbazione e l’altra ci saranno degli spazi soleggiati ma secondo i modelli matematici dovremo aspettare almeno la prima settimana del mese prossimo per il primo vero anticiclone estivo di matrice africana.

Concorda Stefano Rossi de iLMeteo.it in un focus dedicato al ‘gran caldo’ che  (per fortuna?) ancora non c’è. Sicuramente non ci sarà neanche “nell’immediato futuro”, avverte il meteorologo, ravvisando anche nei prossimi giorni una “persistente circolazione ciclonica situata tra il Regno Unito e la Francia”, responsabile del tempo instabile anche nel nostro paese. “Per vedere l'arrivo della prima vera ondata di caldo probabilmente bisognerà attendere la fine del mese o, ancora meglio, l'inizio di giugno”.

In attesa di conferme  – ricordiamo che è solo una tendenza – non ci resta che aspettare: nel mentre evitiamo di riporre l’impermeabile nell’armadio.