Sabato 22 Giugno 2024

Wayne Shorter, morto il sassofonista leggenda del jazz

Il grande compositore è morto a 89 anni

Wayne Shorter

Wayne Shorter

Wayne Shorter, leggenda del jazz e sassofonista dal piglio inconfondibile è morto oggi a Los Angeles all'età di 89 anni. Lo ha riferito la sua agente, Alisse Kingsley, senza specificare le cause del decesso. Shorter era non solo un grande sassofonista, ma anche uno dei più importanti compositori jazz degli Stati Uniti.

Una vera leggenda, la sua. Wayne Shorter ha infatti suonato nel corso della sua lunga carriera con mostri sacri del calibro di Miles Davis ed Herbie Hancock. Aveva, infatti, fatto parte del loro quintetto insieme al contrabbassista Ron Carter e al batterista Tony Williams. Negli anni Sessanta Shorter aveva anche registrato vari dischi con l'etichetta Blue Note Records, con la quale ha pubblicato i suoi più importanti dischi da solista.

Shorter ha sviluppato la lezione di John Coltrane (di cui era considerato l'erede più originale) facendo confluire il jazz modale nel jazz elettrico. Come solista si è cimentato anche con il free jazz e la musica brasiliana, collaborando inoltre con i maggiori cantautori internazionali.

Sempre al passo con i tempi e con i gusti del pubblico, Wayne Shorter si è aperto nella propria carriera anche a numerose contaminazioni con generi musicali differenti rispetto al jazz. Basti pensare alle collaborazioni con Carlos Santana e con Pino Daniele.