Lunedì 24 Giugno 2024

Vita di Malatesta Come un romanzo

Migration

Torna da eleuthèra la biografia di Errico Malatesta – ma è scritta a mo’ di romanzo, a partire dal crepuscolo del grande capo anarchico, morto a Roma nel 1932 – firmata da Vittorio Giacopini: Non ho bisogno di stare tranquillo. Popolarissimo negli anni Dieci e Venti, perseguitato da ogni regime, capace di guadagnarsi la vita come elettricista e riparando biciclette, Malatesta fu protagonista del “biennio rosso“ e altri falliti moti rivoluzionari. Lo acclamavano come il “Lenin d’Italia“, lui che non amava affatto Lenin. Il ritratto di Giacopini è umano e politico insieme.

l. g.