Sabato 13 Aprile 2024

Aerei più freschi e meno inquinanti con la vernice più bianca del mondo

La nuova versione della vernice super bianca inventata dalla Purdue University può rivestire e rinfrescare arei, treni e automobili

La vernice super bianca riflette il 98% della luce solare

La vernice super bianca riflette il 98% della luce solare

Nel 2021 un team di ricercatori della Purdue University, negli Stati Uniti, ha sviluppato la vernice più bianca del mondo. Capace di riflettere il 98% della luce del sole, è stata pensata per raffreddare le superfici di edifici e non solo, in modo da contrastare gli effetti del riscaldamento globale senza bisogno di ricorrere a tecnologie inquinanti. Grazie a delle ulteriori migliorie, il team guidato dal professore di ingegneria meccanica Xiulin Ruan ha fatto sapere che la vernice è ora pronta per rivestire con risultati altrettanto soddisfacenti gli esterni di automobili, treni e aerei. La versione originale della vernice super bianca faceva affidamento su una ricetta a base di nanoparticelle di solfato di bario. I test avevano dimostrato che applicando uno strato di vernice di 400 micron era possibile riflettere il 98,1% della luce incidente, raffreddano le superfici esterne di oltre 4,5 gradi rispetto alla temperatura dell'ambiente. Come ha spiegato Ruan in un recente comunicato, questa soluzione è perfetta "se si tratta di pitturare una struttura fissa e robusta, come il tetto di un edificio, ma nelle applicazioni che hanno requisiti precisi di dimensioni e peso, la vernice deve essere più sottile e leggera". Dopo avere sperimentato numerosi altri composti, l'equipe della Purdue è riuscita a formulare un nuovo materiale nanoporoso che contiene nitruro di boro esagonale, un ingrediente utilizzato solitamente nei lubrificanti per motori. Il risultato è una vernice che mantiene elevatissime prestazioni in termini di riflettenza (97,9%), richiedendo tuttavia l'applicazione di uno strato spesso solo 150 micron. L'alta porosità (che significa tanti vuoti d'aria) combinata alla maggiore sottigliezza si traduce nel complesso in una riduzione del peso della vernice dell'80%. Significa un bel passo avanti nella tutela dell’ambiente: "Adesso la vernice ha il potenziale per raffreddare gli esterni di aerei, automobili o treni", ha spiegato il co-ideatore George Chiu. "Un aereo fermo sulla pista in una calda giornata estiva non dovrà far funzionare l'aria condizionata per raffreddare i suoi interni, risparmiando grandi quantità di energia. Anche i veicoli spaziali devono essere il più leggeri possibile e questa vernice può fare la sua parte".

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro