Urban Concept. Toyota lancia il mini Suv elettrico

di Francesco Forni Toyota prosegue nella sua visione multi-energia per il futuro delle proprie auto. Non è un caso che il...

di Francesco Forni

Toyota prosegue nella sua visione multi-energia per il futuro delle proprie auto. Non è un caso che il marchio giapponese, stia mettendo molte fiches anche sull’elettrico. Al Kenshiki Forum, appuntamento cruciale che si tiene a Bruxelles e che anticipa le novità di prodotto, Toyota ha presentato Urban Suv Concept. Si tratta di uno sport utility elettrico, pensato per la città, lungo 4,30 metri, alter ego della poco più piccola (4,18 m) Yaris Cross ibrida: il modello di serie sarà presentato con tutti i crismi nel 2024.

Ma sarà il primo di una lunga serie, perché entro il 2026 il Gruppo metterà a disposizione 15 veicoli a zero emissioni. L’approccio non univoco ma a percorso multiplo, con idrogeno, e-fuel e batterie, resta la strada maestra del gruppo giapponese. Toyota Urban Suv Concept è un crossover del segmento B, che andrà a presidiare la fascia più importante del mercato europeo. Verrà offerto con due opzioni di batteria, una più compatta ed economica per avere un prezzo più competitivo, e una più capace per una maggiore autonomia. Disponbile a trazione anteriore o a trazione integrale (AWD).

Andrea Carlucci, vice presidente di Toyota Motor Europe, esprime un chiaro obiettivo: "Guardando all’Europa, il mercato oggi è molto diversificato. Ma l’obiettivo è la neutralità carbonica al 100% entro il 2035, quindi in soli 12 anni. E’ un traguardo che non vogliamo fallire e che ci impegniamo a raggiungere". Nello sviluppo delle batterie Toyota è impegnata su tutti i fronti e con obiettivi decisamente ambiziosi. Si lavora con grande intensità per rendere sempre più capaci e affidabili le batterie e accorciare i tempi per la ricrica.

Si parte da quelle allo stato solido, per raggiungere il top di gamma delle futura produzione che prevede, fino a 1.200 km di autonomia e 10 minuti per ricaricare dal 10% all’80%. Per raggiungere queersto traguardo secondo le i ndicazioni della Casa giapponese, dovremo attendere il 2027-2028. Intanto si punta con decisione alla nuova generazione, attesa per il 2026, delle più economiche batterie litio-ferro-fosfato (LFP) con costi inferiori del 40% rispetto alle attuali e autonomia annunciata fino a 400 chilometri.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro