Sabato 13 Aprile 2024

Tomba medievale sotto piazza San Marco

Nel cantiere della Soprintendenza di Venezia, il restauro dei "masegni" rivela reperti medievali, tra cui uno scheletro di bambino. Emergono nuove storie sulla storia sconosciuta di Piazza San Marco legata alla chiesa di San Gemignano.

Tomba medievale sotto piazza  San Marco

Il cantiere in piazza San Marco

C’è un passato medievale tutto da scoprire che affiora dal cantiere della Soprintendenza di Venezia chiamato a restaurare i “masegni“, le pietre in trachite di cui è fatta la pavimentazione di Piazza San Marco, dopo le devastazioni dovute all’azione corrosiva dell’acqua alta. Dalla terra scura e bagnata, gli archeologi, guidati dalla responsabile dei lavori Sara Bini, hanno estratto il cranio di un bambino vissuto con tutta probabilità nell’alto Medioevo. Accanto vi sono tre scheletri che vengono ad aggiungersi a quelli recuperati proprio di fronte alle Procuratie Vecchie. Raccontano una storia finora sconosciuta della Serenissima, quella che ruota intorno alla chiesa di San Gemignano, la chiesa dei Dogi, poi demolita e ricostruita sul lato orientale della piazza e infine rasa al suolo nell’ultima versione del Sansovino da Napoleone, che si trovava proprio nel punto dei ritrovamenti. "Piazza San Marco non è sempre stata così come la vediamo oggi – spiega la Soprintendenza – e ora non è facile immaginarla con canali che la attraversavano e con chiese che la caratterizzavano".

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro