Mercoledì 22 Maggio 2024

Il trend del tenniscore e l’impatto sul mondo beauty

Anche i capelli, il trucco e la nail art si ispirano alla disciplina sportiva che vive una rinascita

Il trend del tenniscore

Il trend del tenniscore

Il tennis è di nuovo sulla cresta dell’onda, non solo nel panorama sportivo, ma anche nel mondo della moda e in quello del beauty. Una tendenza ribattezzata tenniscore, legata al successo di fuoriclasse come Jannik Sinner e al recente film di Luca Guadagnino, intitolato ‘Challengers’, con Zendaya, attrice e cantante molto amata dalla Generazione Zeta.  

Capelli

Nel settore dell’hair styling il mood sportivo del tenniscore viene interpretato in modo elegante e sofisticato, con acconciature all’insegna del minimalismo chic, dell’ordine e della raffinatezza. Ci si ispira anche a note icone. Negli anni ’60 Lea Pericoli si era distinta, oltre che per il grande talento, anche sul fronte del look con il fiocco tra i capelli, tornato di moda.

Negli anni ’70 e ’80 Chris Evert sfoggiava nastri lunghi sino alle spalle. Negli anni ’90 Monica Seles aveva reso popolare la coda con gli scrunchies, gli elastici in stoffa. In tempi recenti non si può non ricordare Serena Williams che, quando ancora giocava, portava spesso le treccine colorate e impreziosite da perline, anche in versione extra-long. Altri modelli di outfit e di estetica sono sicuramente Maria Sharapova, Flavia Pennetta, Francesca Schiavone. In generale un altro modo per ispirarsi alle campionesse e ai campioni del tennis è quello di portare i capelli legati in una coda di cavallo, racchiusi in uno chignon o pettinati all’indietro, trattenuti da mollettine e clip (seguendo l’esempio di Anna Kournikova), cerchietti e fascette sportive (amate pure da Bella Hadid e Kendall Jenner), con l’applicazione di gel effetto bagnato che doma anche le ciocche ribelli e svolazzanti.  

Trucco

Nella tendenza tenniscore il make-up prevede visi puliti e luminosi, ben idratati e protetti dai raggi solari. Il trucco, quindi, deve essere leggero e naturale, optando per formulazioni resistenti all’acqua e al sudore.

Via libera quindi a blush perlescenti sulle guance, illuminanti sugli zigomi e sulla fronte, qualche tocco di bronzer per rifinire un morbido contouring. Le labbra sono leggermente lucide con qualche passata di balsamo trasparente con SPF, ma anche gloss e lip-oil lucidi. A essere poco truccati, invece, sono gli occhi per evitare l’effetto Panda, con sbavature e macchie mentre si corre tra battute, rovesci, diritti, volée e schiacciate. È però consentito un po’ di mascara, purché sia water resistant. Da qualche tempo il make-up ha riscoperto anche le lentiggini, non solo quelle naturali, ma anche le cosiddette fake freckles, che si possono disegnare con matite per sopracciglia o altri prodotti specifici a punta fine, color marrone o nude, fissate con un velo di cipria.  

Unghie

Non mancano nemmeno le tendenze della nail art che si richiamano alla moda del tenniscore. Le unghie vengono portate piuttosto corte e squadrate, arricchite da una french o uno smalto nude che lascia intravedere le sfumature bianche della lunetta. Per chi non vuole rinunciare al colore e a una forma arrotondata delle unghie, si può pensare a una tinta vitaminica come il giallo con qualche linea bianca per ricordare le palline da gioco.  

Mai senza

Il tutto può essere completato da un’acqua termale spray da portare sempre in borsetta o nello zaino grazie alle pratiche e comode confezioni, anche in formato piccolo, e a una spruzzata di acqua profumata per corpo e capelli, leggera e rinfrescante, a bassissima concentrazione – o, in certi casi, totalmente priva – di alcol (dunque può essere usata anche sotto il sole estivo e durante l’attività fisica).

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro