Lunedì 20 Maggio 2024

Colori unghie: Cottagecore, pastel mirror, blu elettrico, le tendenze per la nail art dell’estate 2024

Le unghie, sia corte che lunghe, devono essere particolari, scintillanti e curate nei minimi dettagli

Le nuove tendenze per la nail art dell'estate 2024

Le nuove tendenze per la nail art dell'estate 2024

Nel pieno della stagione primaverile, avvicinandosi l’estate, anche le tendenze in voga per la manicure e la nail art rispecchiano i trend del periodo, legati al mondo della natura in risveglio e della voglia di colore e vivacità, attraverso diverse declinazioni.  

Tinta unita

Per chi ama il monocolore, a prescindere dalla forma e dalla lunghezza delle unghie, ci sono alcune tinte che vanno per la maggiore, per esempio il rosa floreale, il Peach Fuzz (mix di rosa e arancione), il corallo, il rosso ciliegia, il giallo limone, l’azzurro cielo, il verde smeraldo, a seconda che si desideri un tono in più di romanticismo o di grinta e vivacità.

Cottagecore

È tornato il gusto country chic che ha preso piede durante gli anni della pandemia ed è stato riproposto anche negli ultimi periodi, con l’esaltazione del mondo rurale e di tutto ciò che ruota attorno a esso. Per quanto riguarda la nail art, la tendenza riguarda soprattutto dettagli come fiori, foglie, piante e persino funghetti disegnati sulle unghie dopo aver steso una passata uniforme di smalto color nude o pastello o nelle tonalità elencate in precedenza.

Una volta stesa la base che piace di più, si procede a realizzare questi particolari con l’aiuto di un apposito strumento, il dotter, o usando adesivi ad hoc già pronti per l’uso. Rientra in questo scenario anche l’aspetto fatato e fiabesco del fairycore, con le rifiniture smaltate ispirate a farfalle, fiori e fatine, magari con qualche particolare perlescente, o con l’aggiunta di fiocchi, micro perle e strass.  

Pastel mirror

Quest’estate andranno forte anche le unghie pastel mirror, effetto specchio, con finish luminoso, metallico e cangiante. Si sceglie uno smalto del colore che si preferisce (rosa, bianco, azzurro, blu, Peach Fuzz, ma anche gli intramontabili oro e nero) e si stende sull’unghia. Poi, con l'aiuto di un pennellino da ombretto, si aggiunge una polverina specifica per nail art, con bagliori metallici e cangianti, tamponandola su tutta l’unghia o sulla parte desiderata dell’unghia, con movimenti veloci e circolari.

Per una migliore aderenza del prodotto, preliminarmente si può applicare uno strato di smalto trasparente, aggiungendo alla fine qualche passata di top coat o di spray fissante. La nail art ‘a specchio’ si adatta a sua volta, come quella cottagecore, a diverse lunghezze e stili di unghie, sia in versione french che a tutta unghia, offrendo un look audace e versatile che si presta a mille interpretazioni creative.  

Blu elettrico

A dare una nota elettrizzante alla nail art ci pensa il blu elettrico, un colore riproposto con successo nelle collezioni moda già da qualche stagione e apprezzato anche per le unghie. Ne esistono diverse varietà e sfumature: le tonalità più scure stanno bene sulle pelli più abbronzate e olivastre, mentre quelle più tenui e fredde possono illuminare le carnagioni più chiare. Ma dipende anche dalle preferenze estetiche individuali. Il blu elettrico mette ancor più in primo piano le unghie molto lunghe e affilate, ma valorizza anche quelle corte.

A fare la differenza, poi, possono essere alcuni dettagli, come il colore dato sulla punta dell’unghia o sulla lunula, o lunetta, in una French manicure classica o reverse, con l’aggiunta di elementi glitterati e scintillanti per una serata speciale, con micro disegni ispirati ai fiori o alle onde del mare. Si può usare una base tradizionale e luminosa come quella bianco latte oppure osare qualche accostamento più moderno e di carattere con tinte fluo come il giallo evidenziatore o il fucsia.  

Motivi geometrici e astratti

Per chi stesse cercando una manicure ancora più moderna e sofisticata, va segnalata anche la moda di motivi geometrici e astratti, anche su una sola unghia o su 2-3 unghie della mano. Si tratta di micro decori fatti perlopiù di linee nette e spezzate, reticoli, forme di figure geometriche (triangoli, poligoni, rombi, per esempio), combinando toni neutri come il beige e il grigio (o direttamente il greige, che li unisce) o di contrasti decisi accostando bianco e nero.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro