Giovedì 18 Aprile 2024

Tg1 da record: sui social è boom di visualizzazioni

Il direttore Chiocci: “In pochi mesi scalate le classifiche, la grande sfida è essere sempre più vicini ai cittadini”

Gian Marco Chiocci, direttore del Tg1

Gian Marco Chiocci, direttore del Tg1

La rete ammiraglia della Rai è una corazzata anche sui social network. Perlomeno stando ai dati che sta facendo registrare il Tg1. Che ha raggiunto la prima posizione per le visualizzazioni video.

La somma delle visualizzazioni nel mese di febbraio è di 24 milioni 369.154, quella delle interazioni è 896.445. A febbraio su Facebook il Tg1 ha registrato risultati eccellenti, che hanno visto crescere rispetto al mese precedente tutti i parametri analizzati, tra cui: 299.711 interazioni (+128,5%), 5,7 milioni di visualizzazioni video (+59%) Un ottimo mese anche per quanto riguarda la piattaforma di Instagram con 3,9 milioni di visualizzazioni video e un aumento del 19,4% delle interazioni sui contenuti pubblicati, pari a 121.826.

Buoni i risultati relativi anche alle visualizzazioni dei contenuti su X, 738milale visualizzazioni dei video, 5.230 le interazioni Anche l'analisi dei risultati dell'attività realizzata su TikTok risulta a febbraio decisamente soddisfacente in quanto registrala pubblicazione di 91 post che hanno totalizzato 13,9 milioni di visualizzazioni video, e 468.678 interazioni.

"I contatti, i post e le discussioni che i nostri contenuti ei video proposti suscitano presso il pubblico televisivo - dichiara il direttore Gian Marco Chiocci - ci confortano e ci spingono a sviluppare sempre di più il lavoro sui social delTg1. La strada intrapresa è quella giusta per poter ancora di più essere vicini ai cittadini-telespettatori con la proposta di contenuti di qualità, sempre nel rispetto del nostro lavoro di giornalisti del servizio pubblico".

Nel suo messaggio alla redazione Chiocci scrive: "I risultati certificati dai report che mensilmente produce Sensemakers per Primaonline raccontano che, rispetto alle visualizzazioni video, a ottobre 2023 non eravamo nemmeno nelle classifiche specializzate sui programmi di informazione. A novembre siamo saliti al sesto posto, a dicembre al quinto, a febbraio siamo primi con oltre 20milioni di visualizzazioni mese (la seconda testata è staccata di 10 milioni di visualizzazioni). Ringrazio quindi tutte le redazioni e i singoli colleghi che in questi mesi hanno proposto idee e fornito contributi originali, oltre a vari servizi del tg che vengono quotidianamente postati".

"Perché questo progetto possa continuare a crescere e ad avere successo bisogna entrare in questo ordine di idee: non c’è una redazione social ma tutta la redazione del Tg1 è social. Vi assicuro - conclude Chiocci - che è una bella sfida: ci si può mettere alla prova con linguaggi e formati diversi, intercettare pubblici differenti e affrontare tematiche che magari non entrano nel Tg ma che grazie ai social potrebbero farlo".  

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro