Claudio Baglioni (Ansa)
Claudio Baglioni (Ansa)

Verona, 5 giugno 2019 – I Seat Music Awards 2019 incoronano Claudio Baglioni re-bis (come l’anno passato), ma anche le nuove generazioni fanno incetta di premi. Ben 5 riconoscimenti per Sfera Ebbasta che, però, non canta.A strappare risate ci pensano i dissacranti Pio e Amedeo che partono con una gag su Marco Carta.

Elenco cantanti del 6 giugno

La seconda serata dei SMA 2019 in scena all’Arena di Verona – e live su Raiuno con la conduzione di Carlo Conti e Vanessa Incontrada (domani sera va in onda la registrazione della prima serata) - è stata una grande festa della musica italiana con l’assegnazione di una pioggia di premi agli artisti che, nel periodo maggio 2018 - maggio 2019, hanno sbancato con i loro album, singoli e live.

L’opening da brividi è affidato a Francesco De Gregori con ‘La donna cannone’, accompagnato da un’orchestra, rigorosamente dal vivo, come gli applausi a scena aperta. Tocca poi a Salmo che propone ‘90 Min’ e ‘Il cielo nella stanza’, entrambi singoli premiati, così come prende il premio per il disco ‘Playlist' e per il live. Ancora rap con J-Ax che, insieme alle arzille ‘sciure’ ballerine, propone l’ultima hit ‘Ostia Lido’. Lo ‘zio Ax’ porta a casa lo SMA per il live. “Seguite le mie girls su Instagram... presto saranno tutte influencer!” dice il rapper salutando l’Arena (frecciatina alla moglie dell’ex amico Fedez?).

Fa il pieno di Awards anche Irama che prima scalda l’arena con ‘Arrogante’, nuovo ritmo latino molto estivo, e poi prende il premio per il disco ‘Piume’, per il singolo ‘Nera’ e per il live.
Ermal Meta, con “giacca sobria” (cinguettano i fan) propone la nuova ‘Ercole’. Il ritornello recita “ti prometto che ti aspetto tutta la vita” come “una Pamela Prati e un Mark Caltagiorne qualsiasi” scrivono in molti su Twitter. Per Meta c’è il premio per il live.

L’anfiteatro romano s’infiamma con Laura Pausini e Biagio Antonacci: medley di ‘Un’emergenza d’amore’ e ‘Liberatemi’ per la loro prima volta insieme live in attesa del nuovo tour. Più tardi rientrano in scena con 'In questa nostra casa nuova' e si portano a casa un premio ciascuno (per i rispettivi live).

Dal pop al rock. Mini-concerto di Ligabue: si parte con ‘Polvere di stelle’ e si va avanti con tutti i più grandi successi del recordman di Music Awards. Stasera c’è il premio per il disco ‘Start’. A Verona continua la pioggia di stelle. Sul palco arriva Marco Mengoni con ‘Muhammad Ali’ e poi medley con ‘Hola (I Say)’, ‘Guerriero’, ‘Voglio’ e ‘Io ti aspetto’. Per Mengoni, che festeggia i dieci anni di carriera nel 2019, tre SMA: album ‘Atlantico’, singolo ‘Hola (I Say)’ e live. Pubblico in delirio per Ultimo che fa subito polemica: “Non sento il piano in cuffia, c’è un problema”. E poi attacca con ‘Rondini al guinzaglio’.

Si continua con un grande artista: Claudio Baglioni che proprio partendo da Verona, quasi un anno fa, ha celebrato i 50 anni di carriera con il tour ‘Al Centro’ (per cui riceve il premio per il live), riconosciuto anche miglior show dell’anno. Il Comune di Verona, “per le emozioni del concerto” gli consegna un premio speciale. ‘Re’ Claudio prende anche il premio Siae “per il talento cantautoriale sviluppato in 50 anni di carriera, durante la quale ha saputo conquistare consensi trasversali”. Il direttore artistico di Sanremo 2019 canta ‘Con voi’ e poi, a grande richiesta dei conduttori intona ‘La vita è adesso’.

Alessandra Amoroso ("versione bomboniera" scrivono su Twitter in riferimento all'outfit)intona‘Immobile’, si rompe il microfono ma il pubblico continua a cantare. Tre premi per lei. Idem per Elisa che, in stile principessina, si esibisce con 'Se piovesse il tuo nome' (poi torna con Carl Brave per 'Vivere tutte le vite'). Antonello Venditti, al pianoforte, intona 'Sotto il segno dei pesci' e porta a casa il premio per il live.
Momento Sanremo-Eurovision con Mahmood che propone 'Soldi' con Maikel De La Calle. All'artista milanese due Awards: per il singolo e per l'album 'Gioventù bruciata'.

Occhiali da sole anche se è notte per Tommaso Paradiso: i TheGiornalisti si esibiscono con la hit 'Maradona y Pelè'. La band fa il pieno di riconoscimenti: premio per l'album 'Love', per il live, per 'Felicità puttana' (poi cantata) e premio speciale come artisti più ascoltati in radio negli ultimi dodici mesi. Da un belloccio all'altro. Damiano David con i Maneksin propone 'L'altra dimensione'. Per loro Awards per l'album, per il singolo multiplatino 'Torna a casa' e per il live.

Parentesi The Voice 2019. Battesimo all'Arena per Carmen Pierri con 'Verso il mare' (fresca vincitrice del talent di Raidue). La 16enne arriva sul palco insieme al coach Gigi D'Alessio che, poi, con Gué Pequeno canta 'Quanto amore si dà'. Il rapper, invece, si scatena con 'Bling bling (Oro)'. L'ex Club Dogo incassa il premio per 'Sinatra', disco di platino.

Sul palco dell'anfiteatro si presenta anche Sfera Ebbasta ma non canta (contratti Sky per X Factor?). In compenso il rapper fa il pieno di riconoscimenti: Awards per i singoli 'Pablo' e 'Peace e Love', per il live e il premio FIMI per l'album più venduto per il 2018. Sfera ringrazia la famiglia, i collaboratori e va via.

Ciliegina sulla torta per il gran finale: il professore Roberto Vecchioni con 'Formidabili quegli anni' che si prende il disco d'oro per 'L'Infinito' e premio speciale Afi per aver raggiunto la certificazione dell'oro con la vendita dei soli supporti classici, 'alla vecchia maniera' (senza streaming).