Giovedì 18 Aprile 2024

Rossetto nude, come scegliere quello perfetto

Il lipstick dai toni sobri e neutri, amato anche da dive come JLo e Margot Robbie, va scelto in base alla propria carnagione

Come scegliere il giusto rossetto nude

Come scegliere il giusto rossetto nude

Piace a bionde, castane e more. A chi ha gli occhi chiari e a quelli con gli occhi scuri. Per le pelli diafane e per quelle naturalmente abbronzate. Il rossetto nude è uno di quei prodotti di make-up che conviene sempre avere in borsa e nel beauty case, perché è perfetto in tutte le stagioni e in qualunque contesto, dato che aggiunge un tono di colore ma sempre in modo sobrio e chic, senza eccessi. È un passe-partout che piace molto anche a celebrities quali le sorelle Kardashian, Jennifer Lopez, Margot Robbie e Zendaya. L’ideale, però, è riuscire a scegliere la tonalità giusta.  

Come scegliere il rossetto nude

In commercio ci sono vari tipi di rossetto nude e non è sempre facile azzeccare la nuance giusta. Secondo le più pratiche, comunque, il colore di questo lipstick dovrebbe essere di un tono più scuro rispetto al proprio incarnato per risaltare meglio sulla propria bocca. Qualche anno fa il dottor Stork, in uno show televisivo americano, spiegò che la nuance giusta del nude adatto a sé è quella dell’areola del capezzolo. Di recente truccatrici e armocromiste hanno dato nuove indicazioni che tengono conto della carnagione individuale.

Differenze di carnagione

- Sulle pelli molto chiare sta bene il rossetto nude che vira sui toni di rosa e pesca, ma anche Peach Fuzz, considerando il colore dell’anno di Pantone per il 2024, armonioso e vivace mix di pink e orange. Andrebbero invece evitati quei lipstick color carne ma con punte di bianco nella pigmentazione, che tenderebbero a spegnere l’immagine. - Per le pelli medie potrebbero andare bene nude dai sottotoni caldi, come il color pesca leggermente più scuro rispetto a quello di chi ha la carnagione chiarissima, il caramello o il miele chiaro. - Le pelli dorate e ambrate sono valorizzate da un nude sui toni del marrone chiaro con sottotoni freddi. In questi casi stanno bene anche i nude che si avvicinano al malva. Le pelli scure ma con sottotoni caldi si sposano con il color cioccolato o sfumature color caffè. Per dare un tocco di luce in più, si può puntare su una consistenza liquida e lucida, effetto gloss, anziché su un prodotto opaco.

Applicazione

Il primo step, per stendere un rossetto nude così come un altro lipstick, dovrebbe essere sempre quello di una delicata esfoliazione, per andare a rimuovere le cellule morte e donare alle labbra un aspetto più liscio e levigato. Una volta scelto il colore, il prodotto va poi applicato sulle labbra, partendo dal centro e procedendo verso l'esterno. Alla fine bisogna tamponare delicatamente la bocca con una velina per rimuovere eventuali eccessi di make-up e garantire un risultato a lunga tenuta.

Il trucco giusto per il rossetto nude

Il lipstick nude si abbina perfettamente con un make-up soft sul resto del viso, con un fondotinta dalla texture leggera e qualche tocco di correttore di una o due tonalità più chiare della propria carnagione, per camuffare occhiaie e imperfezioni. Va rifinito tutto con un po’ di cipria opaca e trasparente. Il focus dovrebbe essere sugli occhi, messi in risalto da uno smokey eyes o da qualche linea di kajal e un ombretto in polvere di un tono neutro. Per un trucco serale, a prescindere dalla propria pelle e dai capelli, si può osare con un rossetto nude dai toni ambrati e caldi. L’ideale è sperimentare varie combinazioni per vedere quali sono più adatte per le proprie caratteristiche ed esigenze anche con il resto del look.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro