Mercoledì 22 Maggio 2024

Pietre dure e preziose: significati e curiosità

Alcuni minerali resistenti e di pregio sono usati per scopi ornamentali, decorativi e anche funzionali

Pietre dure e preziose

Pietre dure e preziose

Le pietre dure e preziose sono oggetto dell’interesse e del collezionismo di molti. Affascinano per l’estetica, ma anche per aspetti mineralogici, geologici e scientifici. Associati a esse, inoltre, ci sono vari significati e curiosità dal punto di vista spirituale ed esoterico.

Pietre preziose

Quando si parla di pietre preziose, l’uso di quest’ultimo aggettivo, per i non addetti ai lavori, potrebbe essere fuorviante: potrebbe infatti evocare subito un valore commerciale che non sempre corrisponde effettivamente con quello che si pensa. Per stabilirlo ci vuole una valutazione fatta da gemmologi esperti, con le competenze tecniche per classificare una pietra in base alle caratteristiche che presenta (a partire dalle cosiddette 4C, cut, clarity, carat e color, ossia taglio, purezza, carato/peso e colore) e in base alle quotazioni aggiornate settimanalmente nel listino Rapaport, a uso esclusivo dei professionisti del settore. Le pietre dure e preziose sono categorie diverse di gemme che si distinguono per le loro caratteristiche e proprietà. Le più note sono i diamanti, i rubini, gli zaffiri, gli smeraldi.

Pietre dure

Pietre dure e gemme preziose sono spesso confuse, anche perché le prime, alla stregua delle seconde, possono essere usate in gioielleria per impreziosire ulteriormente dei monili. Tendenzialmente, però, al netto del valore commerciale che si è visto prima, un altro aspetto da considerare per ognuna delle due tipologie è la durezza. Il diamante è il minerale più duro sulla Scala di Mohs, che prende il nome dal geologo tedesco che l’ha creata. La scala va da 1 (la sostanza più morbida, il talco) a 10 (la più dura, il diamante). Per determinare la durezza di una pietra, si utilizza un metodo comparativo in cui si tenta di graffiare la pietra con materiali noti di varie durezze sulla scala di Mohs.

Alcune varietà

- L’ametista è una pietra preziosa di colore viola, che può variare dall'azzurro al viola intenso. Rappresenta consapevolezza, connessione spirituale e saggezza, ma anche tranquillità, calma, spiritualità, protezione contro le energie negative, guarigione. - L’onice è una pietra nera, di origine vulcanica. Indica forza interiore, entusiasmo, ma anche maturità. Si ritiene assorba le energie negative, promuovendo l'equilibrio psicofisico e stimolando la concentrazione e l'autostima. Il termine deriva dall'antico greco onux, che significa unghia o artiglio, riferendosi alla durezza della pietra. - La giada, dura e resistente, è comunemente verde, ma può anche essere di altri colori. È associata alla purezza, alla saggezza, alla longevità e alla prosperità, usata in varie culture come amuleto di protezione e porta-fortuna. - L’opale – pietra meno dura rispetto alle precedenti e ai diamanti e rubini – presenta colori cangianti e viene spesso usata in gioielleria. È considerata una pietra di amore e speranza. - L'agata simboleggia l'equilibrio fisico e psichico, la volontà e l'energia. Potenzia la volontà e protegge dalle influenze negative, facilitando l'equilibrio mente-corpo e promuovendo il rilassamento e la sensibilità. - Il quarzo rosa è una varietà di quarzo leggermente trasparente o un po’ opaco a seconda della tipologia, comunque di colore chiaro, rosa pallido, come suggerisce il nome. È considerato il cristallo dell'amore universale. È legata alla gentilezza, alla compassione, all’equilibrio emotivo e all'apertura del cuore. - La corniola veniva chiamata sole al tramonto dagli Egizi, per le sue tonalità che virano sull’arancione. Riconduce alla gioia, al coraggio, alla vitalità e alla fantasia. - La malachite rappresenta la capacità di osservazione e si pensa aumenti l’amore per la bellezza e la conoscenza, favorendo empatia e pensiero critico. - Il lapislazzuli è una pietra blu scuro ricca di solfuro di sodio. Saggezza, verità, forza interiore e fiducia sono alcuni dei significati principali a esso associati. - Il turchese è di colore blu-azzurro celeste, molto apprezzato per la sua bellezza. Simboleggia equilibrio, armonia, prosperità e fortuna. - Il topazio (quello giallo è chiamato anche topazio imperiale, ma può essere pure blu, verde, bianco, rosa e persino rosso) è spesso associato alla gioia, alla prosperità e alla buona fortuna.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro