Per una cultura dell’inclusione la lezione di Regolo

Mai come negli ultimi anni assistiamo all’esplosione di tutti i temi che riguardano diversità, equità, inclusione. Se questi concetti sono...

Per una cultura dell’inclusione la lezione di Regolo

Per una cultura dell’inclusione la lezione di Regolo

Mai come negli ultimi anni assistiamo all’esplosione di tutti i temi che riguardano diversità, equità, inclusione. Se questi concetti sono da poco diventati di grande tendenza, significa che la loro essenza è connaturata nell’essere umano. Nonostante ciò, sappiamo bene quanto, nelle infinite implicazioni che si possono riscontrare quando le differenze si incontrano, esista il rischio concreto di esclusione ed emarginazione. Perché nell’incontro con il ’diverso’ si scatenano in noi forze potenti e incontrollabili che ci portano a reagire in certi modi? Daniele Regolo (in foto) su queste premesse scrive il saggio ’La formula dell’unicità - Un nuovo percorso verso l’inclusione’ (Mondadori Electa) con prefazione di Alessandro Cannavò.

L’autore, disabile uditivo fin dalla primissima infanzia e diretto testimonial di diversità, invita i lettori ad aggiornare la prospettiva perchè solo a partire dall’analisi del discorso interiore ci si potrà dotare di un approccio più adulto alla diversità, indispensabile per progettare azioni davvero inclusive. Ampliando poi il ragionamento al significato della parola inclusione, Regolo arriva a escludere alcune dinamiche, per esempio non è inclusione il dover tollerare, spesso in modo forzato, la diversità altrui. Mentre è inclusione l’adoperarsi nell’opera di abbattimento di ogni genere di barriera, che sia fisica o culturale, istintiva o voluta. Esperienze personali, episodi accaduti in azienda, ma anche suggestioni che la natura ispira sono mescolati con messaggi delicati e autorevoli al tempo stesso.

Inedito è il modo con cui Regolo si presenta: un diagramma a torta diviso in quattro spicchi in cui racchiude la sua essenza di padre, esperto dei temi Diversity&Inclusion, velista, persona con disabilità. Ultracinquantenne, residente nella Marche, ha una laurea in Scienze Politiche ed è Diversity & Inclusion Ambassador per Openjobmetis Spa.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro